lunedì 4 settembre 2017

Giornate di straordinarie emozioni.

Risultati immagini per immagine sagrada familia - cappella del rosario
L'immagine:si tratta di un bassorilievo scolpito nella cappella del Rosario della Sagrada Familia che raffigura un moribondo. Di fianco a lui la Madonna che con una mano conforta lui, con l'altra tiene in braccio il bambino Gesù; Gesù guarda il moribondo, mentre Maria ha gli occhi fissi su Gesù. Come a suggerirci che in punto di morte, tutto si decide: spero che quando sarà il mio momento, Maria sia accanto a me per implorare che il bambino Gesù mi porti con sé.

Questa raffigurazione mi ha folgorato, quando l'ho vista, perchè mi ha fatto pensare che Maria, tendendo la mano a quella persona dicesse: "ricorda che anche tu sei stato bambino e ti ho messo al mondo io, con un desiderio dentro al cuore per cui, che tu l'abbia capito o no, te ne sia accorto o no, che tu abbia fatto tanti peccati o pochi, il tuo cuore era desideroso di bene, di bellezza, di cose grandi e buone. Poi tu, vivendo la vita hai pasticciato, peccato, cambiato, scelto secondo la tua libertà, ma il tuo cuore, ciò che ti suggeriva era la volontà di essere come Dio avrebbe voluto, desideroso di felicità, di bene per poi al traguardo, raggiungerLo.
Questo pensiero mi è stato ricordato dagli avvenimenti di quest'ultimo mese in cui, i due condomini dei terzo piano, hanno raggiunto la gloria di Dio.

Prima il prof. Rosci, (storia dell'arte) poi il dr. Catania (medico provinciale, e responsabile dell'ordine dei medici.


Era il 67 quando, terminata la costruzione del condominio, in poco tempo l'abbiamo abitato. Un condominio di famiglie amiche (8 in tutto) ricche del desiderio di stare insieme, far crescere i figli camminando aiutandoci nei giorni difficili, sempre in accordo tra di noi


Del prof Rosci ho già parlato, il dr. Cat  lo ricordo oggi.
Da tempo vedovo, era un antico gentiluomo che amava la sua terra natia (La Campania) e la terra di adozione.

Gli anni sono passati, quasi senza che me ne accorgessi,e il dott Cat, giovedì mattina,ci ha lasciato per la gloria del Cielo.

Avevo in serbo per lui un piccolo dono: sarebbe stata l’occasione per una delle nostre normali chiacchierate..

Questo avvenimento,  mi ha profondamente rattristata:l’ultima visita silenziosa è stata solo un temporaneo commiato, perché resterà tra le persone care, alle quali i pensieri spesso si indirizzano.


Sabato è stata una giornata faticosa e struggente. Oggi, come ieri, sono stati momenti di meditazione.


8 commenti:

Gus O. ha detto...

C'è grande movimento interiore. Fa bene all'anima e alla salute.
Bacio Lucia.

sinforosa c ha detto...

Che bel post, rasserenante nonostante il tema di fondo. Ci ritroveremo tutti a godere della compagnia del Signore e della nostra reciproca compagnia e quella dei nostri cari.
Sereno pomeriggio.
sinforosa

Tomaso ha detto...

Cara Lucia, che post straordinario ci fai vedere. come si fa a non emozionarsi di fronte a un simile quadro.
Ciao e buona settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
Tomaso

Fioredicollina ha detto...

È grande la tua Fede ma è sempre un dolore perdere qualcuno amico ....ti abbraccio

Lucia Nadal ha detto...

insomma.......Bacio Gus

Lucia Nadal ha detto...

Grazie saggia Sinforosa! Un abbraccione anticipando la grande festa

Lucia Nadal ha detto...

Buona giornata caro Tomaso. Se viviamo di emozioni positive tutto va bene!!! Abbraccio e sorriso.

Lucia Nadal ha detto...

Sì, un grande dolore! E le figlie, giustamente vorrebbero vendere la casa. In qualche modo ci sono stati dei ricambi.....uno in specialmodo molto negativo.....Pazienza.