Una fede incrollabile

3 comments





Alla fine della guerra, dopo la liberazione di un campo di sterminio, in una delle baracche è stato trovato un pezzo di carta da imballaggio sul quale c'era scritto:

"Signore, quando verrai nella Tua gloria, non ricordarTi soltanto degli uomini di buona volontà, ma anche di quelli di cattiva volontà. Non ricordarTi della loro crudeltà, delle loro sevizie e delle loro violenze.
RicordaTi dei frutti che sono germogliati in noi a causa di ciò che hanno fatto. Ricordati della pazienza degli uni, del coraggio di altri, della solidarietà, dell'umiltà, della grandezza d'animo, della fedeltà che hanno risvegliato in noi. E fa' in modo, Signore, che i frutti che abbiamo portato siano un giorno la loro redenzione."

Il vero protagonista di questo stralcio di storia è il mendicante: noi mendicanti del cuore di Cristo".".














Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

3 commenti:

  1. Più di tutte le parole che diremo, più di tutto il lavoro che faremo insieme,

    più di tutto una cosa vale: chiedere, tra il meravigliati e l'impacciati, a Dio

    che ci faccia capire.

    Si chiama Spirito il Mistero che fa le cose in quanto entra dentro

    il cuore e la mente di un uomo e gli cambia la mentalità, incomincia

    a fargli capire il nuovo, secondo la pazienza.

    Si chiama Spirito l'invadenza del nostro cuore, della nostra mente,

    della zolla del nostro essere, che il Mistero opererà.

    Lui ha messo il seme: domandiamo dunque lo Spirito.

    E' supremamente ragionevole.

    Si domanda e si pesa la parola che dice: "Discendi Santo Spirito".



    Natale 2012

    Ha scritto Luigi Giussani


    "Occorre domandare senza impazienza, come mendicanti.

    Solo così l'uomo ritorna alla sua posizione originale, quella del

    mendicante dell'essere.

    L'immagine vera dell'uomo è quella del mendicante appoggiato

    a un angolo della strada che tende la mano e aspetta, senza pretendere nulla.

    Chiedere sempre è non essere mai sorpresi dal sonno mentre tutti

    dormono".



    Ciao Lucia.

    RispondiElimina

  2. Papa Francesco in Evangelii Gaudium parlava di un Amore incrollabile di Dio verso la Sua Creatura. Pensiamo a quella persona che ha scritto quelle parole piene d'amore per il Dio della Vita. Parole che fanno guardare a com'è il nostro cuore. Pensiamo: ma la conoscenza dell'amore di Dio cambia la nostra giornata? Grazie Gus e buona notte.

    RispondiElimina
  3. Incrollabile Fede e motivata speranza. Mendicante tra i mendicanti. Forse il solo modo per condividere. Buona giornata ;)

    RispondiElimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...