Pregare - Giussani

8 comments
 

 
 “Oggi dico che c’è una sola cosa che non può sfuggire – non lasciamola cadere nella sua possibilità –: Bisogna pregare nel senso letterale del termine, vale a dire, scongiurare Colui a cui apparteniamo perché non ci abbia chiamati invano.”

Ciò che qualifica l’io, ciò che definisce l’io di fronte a tutti gli altri atteggiamenti umani, ciò che qualifica l’io è proprio la coscienza che è rapporto con l’infinito: per esempio una donna sta cucendo, sta cucendo o sta cuocendo in cucina, ed è rapporto con l’infinito. Ciò che caratterizza l’uomo è questa dimensione paradossale tra il poco che si è, il pochissimo che si è, il “fusibile” che si è, fra una pochezza che si è e il rapporto costitutivo, un rapporto costitutivo che è rapporto con Dio.

Io voglio semplicemente dire: preghiamo, preghiamo, perché questo uno lo può fare anche mentre fa qualsiasi altro lavoro. È un’intenzione, apre a un’intenzione, come in una giornata piovosa il sole che varchi le nubi, sfondi le nubi e getti la luce, ci faccia gettare la luce su tutto quello che siamo e che facciamo.
Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

8 commenti:

  1. Sì è proprio così, io non scindo mai le cose che sto facendo da quello che che è la mia fede, ciò mi dà maggior lena e grande pazienza nell'affrontare ogni cosa nel mio quotidiano vivere!
    Un bacio grande1♥

    RispondiElimina
  2. Preghiamo e insegniamo a pregare.
    Ciao Lucia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. InsegnIamo?... sì Gus! ^^^
      Signore, aiuta coloro che non sanno quello che dicono!
      I laureati...sopratutto

      Elimina
    2. Si scriva pure: insegnamo o insegniamo (S’attengano alla forma con «i» quelli che temono d’essere tacciati d’ignoranti. Preferiscano l’altra quelli che antepongono il buon senso alla paura.)(copiato dal web)

      Elimina
    3. Ciao Gus. Sara, si è inserita nei miei commenti non lasciandomi lo spazio per rispondere a te. Va bene!
      Insegn(i)amo a pregare: è difficilissimo ma vorrei tentare con poche parole s'intende. (Nuovo post) Ciao.

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Senza preghiera non si può vivere, me ne sono accorta quando avevo i genitori gravemente ammalati. Davanti a certe situazioni potevo solo mettermi nella mani del Signore e affidarmi a LUI pregando. Trovavo solo così un po' di pace e serenità. Pregavo anche per i medici, e le persone che curavano mia mamma, vedendo altri anziani sofferenti, pregavo anche per loro.
    Buona giornata cara Lucia. *_*

    RispondiElimina
  5. Siamo arrivati a sera:l'ora dei Vespri è già passata, ma io ero impegnata...ora vado a letto e a pregare! Notte dolce Saray

    RispondiElimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...