Giussani preghiera

5 comments
Uno s'arresta un istante,
pensando che quelle ore che gli incombono
sono un pezzetto del cammino al destino:
Ti riconosco come il mio scopo!
Padre nostro che stai nei cieli
nel profondo, da cui io nasco.
Ti offro la mia giornata.
Questa mia giornata la riconosco come
un passaggio ulteriore verso di Te,
un pezzo del cammino verso di Te.
Aiutami a che io non mi abbandoni alla violenza
e sia me stesso,
ami, cioè affermi l'Altro,
perché io non mi faccio da me,
e perciò debbo rispettare ciò che sono,
ciò che Tu mi hai fatto.
E debbo rispettare l'altro,
e amare l'altro,
perché Tu l'hai fatto.
Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

5 commenti:

  1. Ho visto un bel PETTIROSSO svolazzare sulla Tua finestra.
    Sicuramente la conosci la leggenda della Sua macchia Rossa sul Petto.

    RispondiElimina
  2. Sì,ed è una leggenda bellissima.Ma il mio pettirosso ha un'altra storia ancora più bella... Il mio pettirosso vola...il mio passerotto di 12 anni se n'è volato in cielo...In uma giornata piovosa di marzo è ritornata al Padre! Un incidente di macchina.Non essere triste per me...io lo sono.

    RispondiElimina
  3. E' una tristezza particolare ... come quella dei romantici.
    Preferisci aver amato o mai amato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Incomincio da qui: E' sempre importante Amare, donare amore. Valeria mi ha donato 12 anni meravigliosi! Come rinnegare tuttociò? Il Signore ha dato, il Signore ha tolto: benedetto il Signore!

      Elimina
  4. Il SIGNORE RIDA' SEMPRE ... il centuplo.

    RispondiElimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...