giovedì 5 gennaio 2012

Epifania di N.S. Gesù Cristo: Rifletto di G. Sacino



Fin dal Suo nascere Gesù chiama a sè tutti i popoli e tutte le categorie sociali.
Nessuno è escluso dalla chiamata alla salvezza che la fede dona.
E' quanto ci insegna l'incontro dei Magi, uomini venuti dall'Oriente, cultori di astronomia e di interpretazione dei segni celesti, che non incontrano Gesù perchè conoscono le antiche profezie, ma perchè si interrogano onestamente sul significato di una stella, di una luce che interpella il loro sapere, la loro voglia di verità.
E trovano Gesù.
Così ieri, così oggi, così sempre.
Scienza e fede cristiana non si escludono; verità dell'uomo e verità di Dio non si combattono, ma si attraggono; ragione e fede non si eliminano a vicenda, ma si integrano e si arricchiscono vicendevolmente nel rispetto dei propri campi di ricerca.
Epifania, solennità della chiamata di tutti i popoli alla salvezza ma anche alla festa perchè - nella libertà di ognuno - ogni via intellettualmente onesta, porta a Gesù.
Preghiamo perchè tutti sappiamo sempre cercare il Signore e con i Magi portiamogli i nostri cuori, riconoscendolo vero Dio, nostro Signore, unico redentore e speranza di tutti i popoli.