Un Angelo

2 comments

Domenica mattina, durante la S. Messa, pensavo alla pienezza dell'Eucarestia.
Con l'Eucarestia riceviamo il Signore, perché ci sia un legame tra di noi.
E' la fonte della nostra umiltà, del nostro pentimento, del nostro dolore. Di quel dolore fecondo come il grano che deve marcire per dare la spiga.
Ada è nel letto il piede alzato, ma non può essere appoggiato. Vedrà la Messa in televisione.
Allora ho pensato:" E se chiedessi a don Tito che ha celebrato se potrebbe portarle l'Eucarestia?"
Paolo mi ha guardato come per dirmi, lascia perdere, ma io, testarda, sono andata da don Tito. Ho spiegato il perché della mia richiesta e lui sorridendo, come solo può fare lui perché i denti se ne sono andati altrove, mi ha risposto di chiederlo al parroco, ma che sarebbe venuto volentieri.
Mi sono sentita felice per Ada, felice, come il bambino che va verso il Padre in un gesto di tenerezza e gli dice :"Grazie per essere quello che Sei".
Ada, ha così telefonato al Parroco e poi a don Tito che lunedì mattina, dopo la Messa delle 8,30, ha suonato alla nostra porta.
Vi parlo di questo santo prete: ha 92 anni. E' molto curvo, ha dolori alle gambe e alle ginocchia ma non si arrende.
Gli apro la porta e consegnandomi il bastone mi dice che "questa mattina proprio non va, ho avuto un attacco di labirintite, ma ora va molto meglio, ho solo un ronzio nella testa...pensavo proprio di non poter venire..."
Piano, piano, parlando delle sue gambe e dell'operazione di Ada siamo arrivati in camera appunto di Ada.
Lo Spirito aleggiava intorno a noi che sorridevamo, pregando, contenti. Benedizione della stanza e su di noi. Altre preghiere, specialmente per chi è molto ammalato, per chi è già salito al cielo e per chi ha un altro cammino.
Eucarestia.
Eucharisto, noi Ti ringraziamo di essere, ed essere Amore, Tu che non puoi avere altro nome se non "Io Sono". Padre, Parola, Vento, nelle tre Persone del Tuo Essere uno e unico.
Poi pian pianino come le sue gambe gli permettono è venuto in tinello dove gli ho preparato il caffelatte con la briosc. Ci ha salutato e sempre benedicendoci mi ha raccomandato di dire a mio marito, che in quel momento era a fare la spesa, di avere molta pazienza....(mi ha guardato sorridendo) con le persone che incontra fuori.
Ecco un Angelo, piccolo, curvo, vestito sempre di nero e con il cuore grande grande.
La fede è questo: conoscere e distribuire amore. La certezza di approdare al Mistero in qualunque atto d'Amore.
Ogni domenica cantiamo:
"Gloria a Dio... Noi Ti lodiamo, Ti benediciamo, Ti adoriamo, Ti glorifichiamo, Ti rendiamo grazie per la Tua gloria immensa"



Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

2 commenti:

  1. Il prete viene con piacere a casa degli ammalati per la comunione.
    Andrà tutto bene.
    Io sto sempre vicino a voi.
    Ciao Lucia.

    RispondiElimina
  2. Mi unisco alla tua preghiera di lode al Signore, Gloria!
    Un bacione grande!♥
    Dani

    RispondiElimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...