venerdì 25 novembre 2011

Volantone di Natale





Cristo non è "qualcosa" di giustapposto, ma è "qualcosa" "dentro": dentro la tua gioia, dentro la tua stanchezza, dentro la tua convivenza, dentro la tua repulsione o dentro la tua simpatia.
La coscienza del Mistero presente rende la nostra vita un flusso continuo di novità. Con questa presenza in cui abita corporalmente la divinità, "inizia" qualcosa di nuovo: oggi alle undici, all'una, alle tre, alle quattro.
In qualsiasi momento inizia qualcosa di nuovo.  (L. Giussani)

Nessun commento: