lunedì 4 giugno 2018

...finirà in un abbraccio

Manarola di notte, La Spezia.
 Manarola (Cinque Terre)


Quando entri in una città ascolta
ascolta l'effetto della notte che libera  forze segrete
e la pietà di Dio che veglia su ciò che dorme.
Quando entri in una città dona pace,
ci sono parole e gesti che scioglieranno i nodi,
tenerezze che apriranno le case alle colombe,
frecce di sogni che cuciranno il vento alla luce,
un amore che chiederà perdono alla bellezza.
Sogno una città che accoglie, una città coraggiosa,
che riscaldi, che si commuova, che ispiri.
perchè qui cresce il pane della mia vita.(L.Verdi)


Nell'Apocalisse, che chiude la rivelazione, il fine della storia non è visto come un semplice ritorno al giardino dell'Eden, ma come la sorpresa di una nuova città che scende dal cielo, bella come una sposa pronta all'incontro (cfr. Ap 21,2).

Non dobbiamo tornare alle origini ma costruire una nuova comunità.

Troviamo una città-sposa: le sue mura sono come i fianchi dell'amata, e la piazza centrale è un circolo d'oro e di sole simboli di Dio.

Una coppia iniziale e una coppia finale aprono e chiudono la Bibbia.

Non redo che la storia della salvezza termini per caso con le parole "Lo Spirito e la sposa dicono "Vieni!".
Colui che attesta questa cose dice: "Sì, vengo presto!" (Ap 22,17.20)

Il mondo non finirà nel fuoco, ma nell'abbraccio.

Nessun commento: