venerdì 27 luglio 2012

Cielo stellato di Ada Negri



Nell'ombra azzurra, brulicar di stelle.
Non lume ai campi. Tutto lumi al cielo.
E più gli occhi v'immergo, e più s'accresce
quel tremolio, quel palpito, quel folle
moltiplicarsi d'astri: - e più mi perdo
nell'infinita vastità del coro
che d'angel empie gli spazi.
O stelle, e quando mai fui così vostra
come in quest'ora?
L'una canta: "Vieni":
e l'altra "Vieni"; e tutte: "Vieni, vieni,
anima innamorata della morte
ch'è vita eterna" - Or io vi prego, o stelle,
che alcuna fra di voi scenda stanotte
a raccoglier di me ciò che la terra
non può rapirmi; e via di fuoco in fuoco
mi porti al Dio che mi creò: ch'io possa
mirare il Volto ed ascoltar la Voce.

6 commenti:

Sara ha detto...

Come sempre sei nel cuore!
Tu l'illumini la fede!
Buona giornata Lucia

Lucia Nadal ha detto...

Ciao Sara! Qui fa tanto caldo! Buona serata a te! Vedi l'inaugurazione delle olimpiadi?

Rosella ha detto...

Molto bella anche questa poesia.......
Un caro saluto. Ciao Lucia!

Sara ha detto...

Sicuramente guarderò le olimpiadi, ero molto sportiva...mi emozionerò come sempre!
Buona serata Lucia.

Lucia Nadal ha detto...

un abbraccio forte forte e buona domenica nel Signore.

dagioia ha detto...

Buona serata Lucia, che hai fatto oggi?
Baci♥