Festa tradizionale di Pasquetta in Cecoslovacchia

6 comments

 

Le uova e le frustate di Pasquetta

Con primavera praghese si intende tutto quell'insieme di manifestazioni culturali, tradizioni popolari e feste che salutano l'inizio della bella stagione.
Oggi, che è il Lunedì dell'Angelo, in Italia meglio conosciuto come Pasquetta, voglio parlarvi, in particolare, di una tradizione popolare legata a questo giorno, ancor oggi diffusissima non solo a Praga, ma in tutta la Repubblica Ceca.
Si tratta della Velikonocni Pomlazka.
Il giorno di Pasquetta, in tutta la Repubblica Ceca, gli uomini, armati di un frustino, devono dare qualche frustata sulle terga delle donne.
I frustini, chiamati pomlazky, sono realizzati con verghe di salice intrecciate, ma ci sono varianti come i ramoscelli di ginepro o altri virgulti molto resistenti.
Dal canto loro, le donne, dopo il trattamento, annodano sulla punta del frustino dei nastri colorati e regalano agli uomini delle bellissime uova colorate, alcune delle quali, decorate con motivi artistici, diventano veri e propri oggetti da collezione.
In passato, le donne venivano anche bagnate con dell'acqua.
Ovviamente, oggi la tradizione, che comunque viene rispettata da tutti, prevede solo qualche colpetto simbolico, anche se qualcuno, soprattutto i giovanissimi, va anche un po' oltre, e le donne, che pure in Repubblica Ceca godono di un enorme rilievo sociale, accettano di buon grado questa tradizione dei loro avi, che consente ai maschietti di sentirsi, almeno un giorno all'anno, in grado di esercitare un potere su di loro.
Oggi gli uomini non intrecciano più i virgulti, e le donne non annodano più i nastri colorati, perché i frustini, già completi di nastri, si vendono sulle bancarelle durante le feste di Pasqua, e le uova in regalo sono gli ovetti di cioccolato dei supermercati.
Nessuno, però, rinuncia alla tradizione, seguitissima da giovani e anziani.
Chi gira per le strade a Pasquetta, vede gruppi di ragazzi che fanno il giro delle case delle loro coetanee con il frustino sotto il braccio, ed uomini non più giovani anch'essi armati delle tradizionali verghe con i nastri colorati.
E' una vera festa popolare, anche perché pare che la tradizione porti fortuna per tutto l'anno, ed è un modo di socializzare molto sentito.
Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

6 commenti:

  1. Hmmm...non mi piace mica tanto sai questa tradizione!
    Perché è come se l'uomo si avvalesse della prepotenza sulle donne. mi piacerebbe di più fosse il contrario, cioè che le donne usassero il frustino con i maschietti!!
    Eeeeeh, lo so Lucia sono una femminista, ma che ce devo fa?
    Ciao bella, un bacio!♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dani! C'erano tante tradizioni da scegliere ho postato la più curiosa!Oggi piove! Ieri a Montalenghe 5 gradi!

      Elimina
  2. Una tradizione destinata a perdersi. La fantasia va in pensione.
    Ciao Lucia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono amante delle tradizioni fanno parte della cultura di un popolo, come i dialetti! Eppoi la fantasia...noooo, mi ribello la fantasia non può morire! Ciao Gus buon Tempo di Pasqua!

      Elimina
  3. Ma guarda un po' che tradizioni esistono. Chissà che abusi ci sono stati un tempo con questo rito. Poi si vede che da quelle parti le donne comandano già per tutto l'anno (come da noi :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici?!Ciao Ricc. Passo poi da te!

      Elimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...