E...ora?

5 comments
E ...ora? E' trascorso il Natale. I giorni si sono susseguiti veloci, in modo piacevole tanto che rimpiango nell'averlo visto ...sfuggire. L'ho atteso pienamente. Giussani diceva: "l'attesa è il luogo di chi ha sete e di chi ha fame". Fame e sete di momenti pieni di famiglia. Di Figli, di nipoti, di mamma e di sorella, insomma di chi ha un posto importante nel mio cuore. E poi Cristo. La Sua venuta. Il Suo riaffacciarsi in tutti noi. E' Lui che mi definisce più di ogni altra qualsiasi cosa, anche più dei miei sbagli, del mio tempo perso, di come sto adesso, dello stato d'animo in cui mi trovo, che è nel profondo di me. Ora c'è una pienezza nuova. Speriamo di non perderla in cose che non contano.
San Paolo diceva "Mi protendo nella corsa per afferrarlo, io che già sono stato afferrato da Cristo". Ecco cos'era la mia attesa. Non ero sola, nell'attesa di Lui. E non sono sola ...ORA.
Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

5 commenti:

  1. Ciao Lucia, hai fatto le ore piccole stanotte?

    Buona giornata!Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Ci sono notti, parecchie, che malgrado le pastiglie, non riesco a dormire e allora leggo, scrivo sul cp e prego! Alla fine i miei occhi stanchi...si chiudono! Ciao Dani!

    RispondiElimina
  3. Insomma, ci sono cose che faccio molta, molta fatica a capire...es: le ore postate del post: ho messo adesso (11,30 AM) la risposta a Daniela e guardate che ora è saltata fuori! Bah.

    RispondiElimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...