venerdì 31 dicembre 2021

poesia



stando molto fermi
si può adorare. Si può entrare
nel dolore o nella gioia altrui
e capire e sollevare
Si può volare
e far cuore a cuore
con la terra. (Mariangela Gualtieri)

mi affascina la capacità dei poeti di creare con niente dei capolavori.
A un pittore servono matite, colori, pennelli, tele, a uno scultore marmo, bronzo scalpelli e un laboratorio... A un poeta solo una manciata di lettere che raccoglie nella mente ...Una poesia può nascere sul tram, in cucina su di un tavolo ingombro di piatti o addirittura essere tracciata con un dito sporco su un muro  dentro una cella...Il poeta crea la musica con il silenzio.
Gli ebrei nei campi di sterminio hanno scritto poesie senza inchiostro, le hanno incise nella mente come il marchio impresso nella loro pelle: indelebili. Fino a che avevano un filo di vita.

La miglior cosa da fare stamattina
per sollevare il mondo e la mia specie
è di stare su di un gradino al sole
con la gatta in braccio a far le fusa.
Sparpagliare e fusa
per i campi la valle
la collina fino alle cime, alle costellazioni
ai mondi più lontani. Fare le fusa
con lei - la mia sovrana
Imparare quel mantra che contiene
l'antica vibrazione musicale
forse la prima quando dal buio immoto
per traboccante felicità
un gettito innescò la creazione
(Marina Marcolini)







 

2 commenti:

alberto bertow marabello ha detto...

Poesie a colori e poesie in bianco e nero. Sempre immagini anche se a parole.

Franco Battaglia ha detto...

La poesia è vita che scorre, pensiero ricamato, brezza a sgombrare macerie.. scritta, pensata, disegnata, sognata.. delizia comunque..