sabato 6 giugno 2020

Musicale armonia?

    

In questa giornata mondiale dell'Ambiente il mio pensiero si ferma alla Creazione e al grande dono  che il Signore ci ha fatto consegnandocela affinchè ne continuassimo l'  opera
Rispettare è un verbo all'infinito che si traduce in amore per la bellezza che ci salverà.
Rispettare è uno dei verbi di questi giorni. Sì, di questi giorni particolari. Di giorni di "virus". Di giorni in cui che se anche  preghiamo da soli, ci sentiamo in accordo con tutti gli uomini della terra con tutti coloro che chiamano Dio con un altro nome e con quelli che non sanno o non vogliono pregare.
E allora sentiamoci in musicale armonia con l'albero e con l'erba, con i pesci e con gli uccelli, con la nuvola e la stella con quella povera elefantessa che è stata uccisa per riempire il vuoto di un pomeriggio di noia.(non voglio commentare)
Mi accorgo che queste righe che dovevano essere brevi pensieri, sono diventati parte di una preghiera che concludo con: Signore se ci vedi camminare dentro la paura e la tristezza fa che la speranza non venga mai meno e dacci la tua mano e accompagnaci fuori.
E sarà come decollare , bucare le nuvole e tornare in quell'azzurro finchè lo vedremo sempre più blu e sapremo che là tutto sarà perdonato. 

Sereno fine settimana a tutti

3 commenti:

Gus O. ha detto...

In armonia con la natura e gli uomini.
Bacio Lucia.

fulvio ha detto...

Cara Dani, ho letto con piacere il tuo scritto, ma alla speranza preferisco il lavoro scientifico che, sono certo debellera'questo virus con la ricerca e la conoscenza umana. Per il perdono credo non ci sia niente da perdonare.
Un caro saluto. fulvio

Vivì ha detto...

Che immagine fantastica...complimenti vivissimi al fotografo e all'autrice del blog che lo ha pubblicato.