La casa delle vacanze

3 comments
Risultati immagini per Quadri: la casa dei nonni - immagini



Sul pianerottolo della casa di Vittorio Veneto, che era anche l'ultimo, c'era una porta grandissima, solenne: il regno dei ricordi.Da lì si entra nel regno del passato, ma non mio:quello dei miei genitori.

Se t' inoltri lentamente, pensando di non far rumore puoi scoprire che  il cigolio di una festosa confusione, la festa del disordine, la saga dell'inutilità, l'intreccio delle ragnatele che proteggevano la polvere del tempo, si presenta ed entri dal primo attore: il solaio.

Tanto silenzio. E' necessario camminare in punta di piedi per non correre il rischio che qualche asse cigolasse e  qualcuno potrebbe arrivare  a sorprenderci.

Le case della memoria hanno radici misteriose.

Appartengono al mio albero genealogico: erano vecchie bandiere di gloriose battaglie: amorosi relitti delle generazioni che mi hanno preceduto.

Risultati immagini per Quadri: la casa dei nonni - immagini

Le case d'un tempo avevano due radici: quelle umide, vinose, nere delle cantine e quelle chiare profumate da sapori golosi, dei solai.

Tutte e due ricche di imprevedibili sorprese.

La cantina non mi è mai piaciuta: l'odore del vino m'infastidisce.

Rivedo momenti di ubriacatura per nascondere, non so....sì lo so, ma non appaiono i tasti giusti per raccontare. 

Sono decisamente, obbligatoriamente, astemia.....solo nelle grandi occasioni posso sorseggiare rigorosamente vino bianco....

Il solaio è invece...è un'immersione di fantasia di arcobaleni immensi, di lunghi tappeti di mele gialle, rugose come le guance di un'antichissima signora......bauli da aprirsi con rispetto quasi fossero tabernacoli d'amore. 


Risultati immagini per Quadri: la casa dei nonni - immagini

Riconosco le favole del mio papà, le scarpe di vernice nera, con un piccolo tacco, della mamma, le sue più belle, indossate poche volte per non sciuparle....
  
Una ritaglio di stoffa che mi pare appartenesse ad un vestito sempre della mia mamma.

E poi lettere, cartoline inviateci per augurare momenti di festa.
Buon Natale? A chi? Un saluto che arriva da oltre il tempo, le appoggio sul cuore e diventano mie......
Buon Natale! A chi? 
Nel solaio della casa di Vittorio Veneto c'era solamente la storia che nessuno ricorda più. 
Tremore di vita trascorsa  tra uno sfarfallio di minuscole lucciole di polvere ad un romantico raggio di sole penetrato...non so come.

Le case di oggi sono senza solaio...
Magari con la cantina... allora... la tradizione può continuare....!

I bambini di oggi, nelle nostre case urbane non conoscono la ricchezza dei  ricordi che creano una dimensione nell'anima...sono bambini... il loro "solaio polveroso" debbono ancora cercarlo, crearlo....col tempo e magari con  i ricordi di nonni ciarlieri!

E' il rifugio dell'infanzia per noi antichi di anni. Per  me, ricca di memoria che ogni tanto vado a visitare....e ritrovo tutta una vita legata con un nastrino rosa....

 Risultati immagini per Quadri: la casa dei nonni - immagini


Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

3 commenti:

  1. ...che sapori antichi questo post...
    bellissimo

    RispondiElimina
  2. Grazie Patalice. Ben arrivata e buona giornata.

    RispondiElimina
  3. Lucy, bei ricordi fiabosi!
    Ieri tutto bene, molto!
    Buona settimana!
    Dani

    RispondiElimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...