un pomeriggio di pioggia

7 comments
Abbiamo lavorato con carta e pennelli!
   Un dinosauro di latta per contenere i CD 
 due baci piccolissimi...
 
I bambini hanno bisogno di carta e di pennelli
per disegnare tutta la fantasia del creato,
le stelle e gli angeli
che da poco hanno lasciato.
I bambini hanno bisogno
di porte senza chiavi
di scivoli in grandissime piscine azzurre.
I bambini hanno bisogno di sorrisi,
di poesia, di favole raccontate
con voci sussurrate.
I bambini hanno bisogno di prati verdi
di nuvole bianche in cui sognare,
delle mani del papà e della mamma
e così dondolare.
I bambini hanno bisogno di parlare con Dio.
I bambini hanno bisogno d'AMORE!
 
 
Tempo fa, Rossella mi ha spedito, tra le altre cose, un libro di racconti e di poesie intitolato proprio "I bambini hanno bisogno". Scritto da Elio Fiore. Ho fatto mia questa poesia cambiandola un po'. Non pensate che mi ritenga più brava di Fiore, ma c'erano parole che non corrispondevano al mio cuore.
Questo libretto apparteneva al nostro amico Carlo. Grazie Rossella. Un abbraccio.  E grazie anche a Gus che mi ha suggerito l'ultima(la più importante) frase!
 
 

Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

7 commenti:

  1. Che belli, questi giochi con carta e pennarelli, domenica ho avuto Francesco, abiamo disegnato, disegnato e disegnato!
    I baci sono piccoli suggelli del nostro cuore verso chi amiamo, la nostra impronta♥♥♥
    Un bacione= un suggellone. ihIhih

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dani! Com'è andata la tua giornata? Buona notte!

      Elimina
  2. Hanno bisogno d'amore.
    Ciao Lucia.

    RispondiElimina
  3. Come hai ragione Gus! Ho pensato a tante cose e ho dimenticato il più importante. Ma non era sott'inteso? Buona notte.

    RispondiElimina
  4. Bellissimoooo!
    Che poi è proprio vero, basta un poco di fantasia per passare bene un pomeriggio!
    E che belli i tuoi ragazzi! :)

    Moz-

    RispondiElimina
  5. Il nostro genio è Elena che ha 10 in disegno (3a media). Giacomo, qui vicino a me che sente cosa scrivo, mi corregge: "anch'io sono un genio!". Baci Miki!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, ha ragione!
      Sapere di essere un genio è già una cosa geniale!

      Moz-

      Elimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o