Bosco verticale in centro a Milano

9 comments
 
Bosco Veritcale è un progetto di riforestazione metropolitana che contribuisce alla rigenerazione dell’ambiente e della biodiversità urbana senza implicare l’espansione della città sul territorio.
Bosco Verticale è un modello di densificazione in altezza del verde, all’interno della città. È un progetto che opera in modo correlato alle politiche di riforestazione e naturalizzazione delle grandi zone urbane e metropolitane (metrobosco). Il metrobosco e il bosco verticale sono due strumenti per la sopravvivenza ambientale nelle città dell’Europa contemporanea. Insieme creano due modi di costruire collegamenti tra natura e città all’interno del territorio.
Il primo esempio di un bosco verticale composto da due torri di 110 e 76 metri di altezza, è in fase di costruzione nel centro di Milano ai margini del quartiere Isola e ospiterà 900 alberi (alti fino a nove metri) oltre a numerosi arbusti e piante floreali. In termini di quantità di alberature il Bosco Verticale a Milano equivale a una superficie boschiva di circa 10.000 mq. Sparse sul territorio l’area equivalente in villette unifamiliari sarebbe pari a 50.000 mq.
Il Bosco Verticale è un sistema che ottimizza, recupera e produce energia. Il Bosco Verticale aiuta a costruire un microclima e a filtrare le polveri sottili presenti nell’ambiente urbano. La diversità delle piante e le loro caratteristiche producono umidità, assorbono CO2 e polveri sottili, producono ossigeno e proteggono dai raggi solari e dall’inquinamento acustico, migliorano la qualità degli spazi abitativi e permettono di risparmiare energia. L’irrigazione delle piante avverrà per larga parte attraverso un impianto centralizzato di filtrazione dell’acque grigie prodotte dall’edificio stesso. In più, sistemi eolici e fotovoltaici contribuiranno, insieme al sopracitato microclima, ad aumentare il grado di autosufficienza energetica delle due torri. La gestione e il mantenimento della vegetazione del Bosco Verticale saranno centralizzati e affidati a un’agenzia con uno sportello aperto al pubblico.
bosco verticale milano
Ma il progetto di riqualificazione urbana ideato da Stefano Boeri solleva anche polemiche per prezzi al mq e quantità di cemento. “Si rischia di ridurre il tutto a un’operazione di marketing – ha osservato Dante Benini, architetto milanese di caratura internazionale – La presenza degli alberi non è, di per sé, garanzia di ecosostenibilità. Al massimo potranno servire per assorbire le emissioni e fungere quindi da protezione per l’inquinamento, ma questo aspetto non ha nulla a che vedere col risparmio energetico”.
 
E' questo il mondo per cui siamo fatti? Tuttociò è una socità che è un ideale di felicità, di bello, di cui non si sanno toccare le sponde? O è un potente dinamismo che non ci dà tregua e che ci spinge verso un termine ignoto che sta al di là della nostra immaginazione? Amo la mia tranquilla Novara dove, se ci sono, i boschi sono orizzontali!
Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

9 commenti:

  1. Ricordo che in tv vidi un servizio su qst progetto....bello a dirsi ma poi? cementificare in verticale e riempire di alberi....capisco che si recupera spazio ma vuoi mettere tante piccole casette con un bello spazio verde attorno? cmq interessante.,,,vedremo poi in autunno allo spoglio delle foglie...o saranno sempreverdi?

    RispondiElimina
  2. Interessante Post!...Brava Lucia!
    Buona serata!

    RispondiElimina
  3. Oh mio Dio, è un obbrobrio,questo progetto!

    Paiono scatoloni dove le piante fuoriescono per prendere luce e aria...
    Ciao bella,un abbraccio!♥

    RispondiElimina
  4. Anche a me non piace , lo trovo terribile sia per l'animo umano che per queste povere piante.
    Buon fine settimana a presto.
    Antonella

    RispondiElimina
  5. Per carità. Immagino le zanzare e altri insetti in mezzo a qual verde insensato.
    In città il cemento, nel bosco il verde.
    Ciao Lucia.

    RispondiElimina
  6. Fioredicollina
    Sara
    Dani
    Antonella
    Gus
    Io ve l'ho proposto proprio per conoscere i vostri commenti. Grazie! Il mio l'ho già espresso sopra! Buona giornata a tutti!

    RispondiElimina
  7. Credo che sia, peggio di niente. Nelle grandi città gli spazi sono ormai solo verticali. Naturalmente bisognerebbe capire chi dovrebbe poi curare le piante. Chi non ha il pollice verde vedrebbe le sue piante sfiorire. Se lo facessimo a Trieste, vedremmo alberi e piante volare dai terrazzi a ogni refolo di bora ;)
    Secondo me è troppo costoso mantenere piante simili in un palazzo.
    Buona serata :)

    RispondiElimina
  8. Avevo letto questo post mentre ero in treno e tornavo da Milano.
    A ridatece i boschi orizzontali!!!!

    RispondiElimina
  9. Ragazzi nonostante il cattivo gusto (per me e leggo anche per voi) hanno parlato di prezzi alle stelle! Mah!

    RispondiElimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...