Ultimo scultore cristiano? : Timothy P. Schmalz

martedì 13 giugno 2017

Timothy P. Schmalz


Gesù mendicante.

Risultati immagini per immagini sculture di Gesù di Timothy Schmalz


Risultati immagini per Immagini- sculture su Gesù di Timothy Schmalz




Una statua del Nazareno, a grandezza naturale, rappresentato come un homeless disteso su una panchina, è stata collocata all’ingresso dell’Elemosineria apostolica.


L’ha realizzata lo scultore canadese Timothy P. Schmalz

L'Uomo si trova su una panchina, il suo corpo avvolto quasi interamente in una coperta leggera. Non vedrete la faccia, solo i piedi sono esposti, che portano, evidenti, i segni della crocifissione. 

Una statua di bronzo raffigurante Gesù come un "senzatetto" ed è stata posta nel cortile di Sant'Egidio in Vaticano, presso l'ingresso della Almonry Apostolica, all' inizio della Settimana Santa nell'Anno della Misericordia. L'opera, iper-realistica, è dello scultore canadese Thimoty P. Schmalz.

"L'idea di rappresentare in questo modo molto originale il Nazareno è nata dopo aver visto una persona senza casa che dorme su una panchina all'aperto durante le vacanze." Gesù-emarginato dovrebbe far pensare alle parabole di Gesù e in quelle sculture pensare a noi, alla nostra vita.  

Nel novembre 2013, nel corso di un'udienza generale in Piazza San Pietro, l'autore ha avuto l'opportunità di presentare al Papa una miniatura di Gesù 'senza fissa dimora'. "Quando il Papa ha visto la scultura e incontrò lo scultore, s'inginocchiò e pregò..

La statua è stata un dono di mecenati canadesi, che per primi hanno aiutato Chmalz quando aveva vent'anni. La scultura originale è nella Regis College, la Scuola di Teologia dei Gesuiti di Toronto; Ci sono anche molte altre copie in Australia, Cuba, India, Irlanda, Spagna (vicino alla Cattedrale dell'Almudena) e in diverse città degli Stati Uniti.

Nel mese di aprile 2014, una copia della stessa statua in bronzo è stata installata al di fuori della piccola Chiesa Episcopale St'Alban a Davidson, Carolina del Nord; una notte, la polizia ha ricevuto una telefonata da una donna preoccupata perché pensava di aver visto una persona senza fissa dimora di carne e di sangue che dorme sul banco. Nel novembre dello stesso anno, un'altra copia della statua è stata posta al di fuori del Methodist Central Hall Westminster a Londra, a pochi passi da Westminster Abbey e il Big Ben Abby.

Schmalz è l' autore di altre rappresentazioni simili, come il "Gesù Mendicante" che si trova all'ingresso del nuovo padiglione del romano Santo Spirito ospedale nei pressi del Vaticano. "Di solito descrivo le mie sculture come preghiere visive".


Le due statue bronzee “Quando io ero ammalato” e “Quando io ero affamato e assetato” fanno parte di un unico ciclo artistico dedicato al Vangelo di Matteo, ideato e fuso in Canada in occasione del Giubileo Straordinario della Misericordia. Il ciclo comprende anche “Quando io ero nudo” (donato alla Basilica di San Pietro in Vincoli), “Quando io ero in carcere” (donato alla Basilica di San Paolo) e “Quando io ero straniero” (donato alla Basilica di San Lorenzo in Lucina).


Dopo aver visto-ascoltato questo video non potevo non riproporlo sul mio Blog.

Non trovo l'immagine della scultura di Gesù carcerato. Se qualcuno la trova, mi piacerebbe completare il post.

<iframe width="230" height="129" src="https://www.youtube-nocookie.com/embed/39IVmZaGQbw?rel=0&amp;controls=0" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>

Treccine

L'immagine può contenere: 3 persone, persone sedute e bambino

Correva l'anno...1945/46

E' già inverno, un inverno di fine guerra. Tutti sognavano  quella pace di cui i cuori avevano sete, tanta sete.
Papà ha desiderato che ci facessimo fotografare perchè stavamo per partire, lui ed io, per Milano.....
In cerca di lavoro per papà e di una casa per l'intera famiglia, quando ci saremmo riuniti.

Avevo 5 anni. Ero una bamboccetta, come si può essere a quell'età.

Se volessi aggiungere una nota di colore per sottolineare quella tenera età, potrei dire che la mamma mi pettinava con le treccine legate con un nastro rosa.

Tra i pochi desideri femminili di quel mio tempo acerbo, c'era quello dei capelli lunghi e delle trecce.

Le trecce le avevo, in cima al capo: due treccine mingherline che non appagavano il mio sogno.

Risultati immagini per immagini di bimba con le trecce

La mia mamma non si interrogava e soprattutto non chiedeva il mio parere: lei sapeva pettinarmi così e così sarei rimasta.

"Bimba dalla dura cervice"! e io la testa dura l'avevo già a quel tempo.

Se non potevo averne di vere...allora me ne attaccavo di posticce!!!


Quando la stagione mi raccontava che il granoturco era pronto, andavo nei campi a strappare dalle pannocchie le lunghe barbe canapose e le intrecciavo, nella finzione di capelli attaccandole dietro la schiena.

Il risultato non era eccezionale ma io avevo due belle, rosse appendici.....!


Risultati immagini per Immagini di campi  di granoturco con le barbe rossastre



E se vi fosse rimasto qualche dubbio sulla mia fantasia, datemi la vostra mano e, mentre voi correte, io camminerò lentamente e insieme sogneremo di fare un bel girotondo attorno al corno della luna, seminando stelle come coriandoli di luce: stelle filanti per un carnevale luminoso e stupendo, tutto per noi, per il nostro arrivo e il nostro riposo.

Faremo qualchecosa che determini il giorno, lo renda memorabile  e gioioso, come vivere l'estate all'ombra di mille alberi da frutta... saranno carichi di frutta carnosa e rossa........perchè...".avremo dato frutto!!!" con la misericordia del Signore.


Risultati immagini per alberi carichi di frutta carnosa e rossa immagini belle