tempo di domande

6 comments
Risultati immagini per immagini particolari: un tavolo e due occhi azzurri che spuntano occhi azzurri di bimbetto che spuntano dal tavolo



I miei tre figli avevano già iniziato la scuola. 
Io ero più libera....insomma potevo dedicarmi ad altro! 
Piero mi chiese se ero interessata a creare le schede per l'indice dell'enciclopedia degli animali: una scheda col nome latino e per lo stesso animale, quello della famiglia di appartenenza: es. "il lupo è un canide-Canis lupus familiaris  è un mammifero appartenente all'ordine Carnivora,  della famiglia dei "canidi" Questo è facile ma c'erano dei nomi......!

Risposi di sì, certamente. Avrei guadagnato una discreta cifra il che non mi lasciava indifferente e poi avrei imparato molto sfogliando il testo e le immagini già stampate.

Una domenica pomeriggio, stavo appunto lavorando  quando sentii una piccola presenza silenziosa.
Non lo avevo sentito arrivare, non sapevo da quanto tempo fosse lì; era arrivato e stava tranquillo a guardarmi  "lavorare" 
Alzai lo sguardo e i due occhi azzurri di mio figlio, che da poco tempo superavano il tavolo, mi guardavano e  di colpo compresi ciò che oggi traduco con la parola "educazione".

Perchè quel giorno, mio figlio è venuto da me senza avere alcun bisogno particolare?
Non doveva chiedermi da bere, da mangiare, da vestire: era lì e mi guardava.

 Allora dentro quegli occhi lessi una domanda, che oggi con più maturità
posso tradurre così: 

"Mamma, so che lavori per me. 
Raccontami della speranza che vive in te, 
per cui ti alzi al mattino e svolgi la tua faticosa giornata e poi,la sera, dopo esserti assicurata che noi siamo tranquilli nel nostro lettino, vai a letto .
Perchè, mamma, la fatica del vivere, il dolore, la fedeltà, il sacrificio?
Qual'è la ragione vera per cui mi hai dato al mondo, per cui io possa portare lo stesso peso con dignità, con speranza, con forza e con quel briciolo di allegria che sempre hai?
Accompagnami in questo è l'unica cosa che ti chiedo."

Ti sono stata vicina sempre anche quando,sembrava a te, non aver più bisogno di me. 

I figli che, con gioia, con desiderio, con amore ho dato al mondo hanno avuto bisogno di sicurezze .
Hanno avuto bisogno di sapere le ragioni per cui vale la pena portare il peso della vita.
Hanno avuto bisogno che la scuola desse loro la sicurezza di una giusta istruzione, di una vera giustizia, che il rapporto tra padre e madre sia stato buono.....
E la certezza di essere ascoltati sempre anche adesso che sono "grandi" e amati non solo a parole....era sempre presente.

Indro Montanelli, sul Corriere della Sera, anni, anni fa scriveva:
"Lo confesso, io non ho vissuto e non vivo la mancanza di fede con disperazione, ma l'ho sempre sentita e la sento come una profonda ingiustizia, che toglie alla mia vita, ora che sono al rendiconto finale, ogni senso.
Se è per chiudere gli occhi senza aver saputo da dove vengo, dove vado e che cosa sono venuto a fare qui, tanto valeva non aprirli".

A ottant'anni un uomo come Idro Montanelli arriva a dire : se essere venuti al mondo vuol dire starci senza sapere da dove si viene, dove si va, cioè quali sono le ragioni vere per cui vale la pena vivere, tanto valeva non venirci affatto.
E' la formula sintetica del cinismo, terribile, che i giovani d'oggi respirano a scuola, spesso anche in casa, comunque certamente dalla televisione, dagli amici.

Questo è il mondo attuale in cui vivono i nostri giovani! Dobbiamo opporci con ogni forza a questo cinismo! Come? 
Certamente non sono ancora fuori dal tempo per non oppormi e testimoniare, dove posso, nei luoghi che frequento, che ogni individuo di qualsiasi età è la testimonianza della presenza dell'Essere, del Mistero presente di Uno più grande di me e di tutti, che ci ama e ci perdona e che ha 
"Grandi, enormi braccia"!


Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

6 commenti:

  1. I Montanelli sono sempre di meno.
    Bacio Lucia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Gus i Montanelli sono tantissimi!!!bacio e buonanotte

      Elimina
  2. La vita è un mistero....un percorso formativo prima di poter raggiungere la felicità eterna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo la vita è la strada che con fatica ci porta alla cima del Monte. Abbraccione

      Elimina
  3. Cara Lucia, un interessante post, se pensi che la vita è sempre bella e tanti la sciupano!!!
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. Tomaso grazie per oggi per ieri. ...grazie e con un abbraccio e un sorriso ti auguro buona serata

    RispondiElimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...