Un nuovo lago di memoria

6 comments

Risultati immagini per immagini di mulini vecchi e nuovi

C'era un mulino a Vittorio Veneto.....c'era o forse c'è ancora! Sono io che non canto più in quelle strade da tanto troppo tempo.



 Vittorio Veneto aveva un mulino di proprietà dei cugini del mio papà.

Terra Veneta. terra di lavoratori. Nel gran silenzio della pianura verde, i fieni ondeggiavano e odoravano.

C'era una grande casa,  in disparte dalle altre case, a "cavalcioni" di un canale. Da lontano si vedeva soltanto la sua "facciona" di color grigio e la grande ruota di legno. Poi scoprivi il canale e la magia delle pale che giravano raccogliendo l' acqua che rigettavano nel canale in un rito canoro e ripetitivo. L'aria odorosa di farina  mi affascinava.

Era un mulino. La gente della città, i bambini, che trovano il pane già pronto sulla tavola all'ora di pranzo o della cena, sapranno cos'è un mulino? E il mulino si ricorderà di me, della voce della mia mamma che mi richiamava perchè mi avvicinavo sempre troppo alle sponde del canale?


Risultati immagini per immagini di mulini vecchi e nuovi


A ogni aurora la grande casa si riempiva di luce, i primi raggi di role erano per lei, mentre il piano restava in ombra, come fosse la prima bandiera del giorno.

Risultati immagini per immagini farina macinata che scende nei sacchi

A trasformare il grano in farina, concorrono elementi che esistono da sempre: l'acqua e la pietra; l'acqua che scorre, verde, lungo le sponde del canale, la pietra che ruota grigia, sul suo perno d'acciaio. 
Occhi curiosi attendono il compiersi del lavoro delle macine ronzanti per gustare il profumo del pane, nel frattempo si discute, si fanno confronti sulla riuscita del grano e della bontà della terra insomma col mugnaio si parla un po' di tutto, con lunghe frasi sonnacchiose, mentre la mola gira, la farina scende calda nei sacchi.


Risultati immagini per vanno i coloni con i loro vecchi carri coi buoi immagini


Vanno i coloni delle varie tenute con carri trainati dai buoi possenti dalle lunghe corna, arrivavano portando i loro sacchi grandi  come montagne per trasformare il grano in farina; vanno i modesti affittuari con un cavallo smilzo e un carretto leggero dove un raccolto leggero delle loro quattro pertiche di terra e orgogliosi mostrano

Risultati immagini per immagini farina macinata che scende nei sacchi


la mano dove vive il loro biondo frutto della terra, vanno le donne sol sacchetto sulla carriola, a macinare il frutto della spigolatura. E vanno infine le massaie che non hanno nulla e portano al mugnaio i primi denari della paga del marito, per averne, in cambio, il principale alimento per sfamare la famiglia.

Al mulino vanno tutti: i possidenti e i mendicanti,  perchè tutti hanno o sperano, in un posto ad una tavola dove può mancare tutto ma non il pane. Il pane è più che un cibo: è il simbolo dei cibi e dei doni della terra.

Ho saputo che un tempo, sui campi seminati a grano, si piantava una croce: una piccola croce sbilenca che stava ad indicare che quella non era una piantagione qualsiasi, bensì un filo d'erba che sarebbe diventato il primo cibo dell'uomo e forse la veste sacramentale di Dio.




Risultati immagini per immagini di pane casereccio con la croce


E la pasta del pane si segnava e si segna ancora, con la croce. Le vecchie massaie dicevano che senza la croce, il pane non sarebbe lievitato; è certo che, senza la croce quel pane che chiamiamo benedetto, perchè è proprio uno dei Segni della benedizione di Dio.

Tutto il mio racconto si affaccia in un tempo in cui io ero adolescente e forse oggi a Vittorio Veneto, come in altri luoghi tutto si è rinnovato da un progresso che non conosce sosta.

Penso che di quante industrie sono sulla terra , quella della molinatura resta una dell più elementari e preziose, delle più sacre.

Lo so che i mulini moderni sono tutt'altra cosa. L'acqua spesso non c'è, sostituita dalla corrente elettrica; senza tentare di indovinare, non conosco le caratteristiche esatte che componevano un buon mulino antico, sono certa che oggi saranno soppiantate da molti lucidi, moderni congegni.

La ruota si specchia nel fiume

Si è fermata la ruota
del vecchio Mulino.
Non gira più
guarda l'azzurro
raccontando al fiume
l'ombra e la voce
di chi ha incontrato.

Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

6 commenti:

  1. Un post bellissimo.
    Bacio Lucia.

    RispondiElimina
  2. Cara Lucia, che post favoloso, se penso che una delle foto che si vede l'antico mulino è non molto l'ontano di dove sono nato, che ricordi mi ai portato!!!
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tomaso. Corro la cena si è già raffreddata!.

      Elimina
  3. I tuoi ricordi mi hanno messo un po' di malinconia, non solo per il mulino, ma per tutto quello che era, che abbiamo conosciuto, e che adesso non c'è più. La vita è anche questo, un continuo andare avanti, salutando ciò che invece è destinato a restare indietro.
    Ma anche il presente ha la sua bellezza, la sua dolcezza... bisogna solo saperla riconoscere.
    Buon fine settimana Lucia, un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marino. Sì abbiamo davanti tantissime cose....La ricerca, ad esempio, su tante malattie che ci affliggono è e deve essere uno sprone per noi tutti.
      Buonaserata. Inizia la felicità-tristezza per le partenze dei miei figli e nipoti, per le vacanze. Tutti promossi! Elena, 4° liceo, alla grande tutti voti alti. I piccoli benissimo: Giacomo 4a elem. media del 9 se non del 10.... e Franci 1a, lui piccolino è andato benissimo, quasi come il fratello che adora.. Cosa farò senza di loro? Un mese passa in fretta? Vedremo.

      Elimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...