Salve Famiglia!

12 comments


Essere nata a Milano mi ha fatto sempre sentire...come dire... come spiegare...come se fossi un po' blasonata. 
Ancora oggi quando mi si chiede "dov'è nata"? con un certo orgoglio annuncio a tuttelettere: M I L A N O.

Al solo pronunciare il nome della mia città sento nell'aria un contenuto lirico. 
Malgrado il paesaggio non sia la delizia dei pittori, nelle sue vie, piazze, angoli nascosti, cortili interni alle case, ci sono elementi di spettacolarità.

Se qualche cantore ha immortalato Milano nella sua poesia, certamente non ha descritto monti o marine ma nomi come "Torre Velasca" "Castello sforzesco" "Piazza del Duomo (una delle 7 meraviglie del mondo" "Teatro della Scala"... io amo questa sua bellezza che dona al vezzo biografico, un non so che di "Nuovo mondo"

Lascio Milano al mio cuore e ai miei ricordi, e una volta alla settimana passeggio per quei viali:  perchè ora abito a Novara.

Ci vivo bene, è una cittadina di provincia e lascio ai novaresi il piacere di suggerirmi tutte le bellezze salde e terrose, forse più acquose (risaie), che la contraddistinguono.

Mi trasferii qui perchè mio marito lo desiderava ed io innamorata, la cosa più bella che potessi fare, era quella di seguirlo.

Se riuscirò a trovare le fotografie che ho scattato le posterò, ma ora è di turno la mia seconda, o magari prima, in ordine di frequenza, famiglia: Eccola:


Matrimonio Carlo (l'ultimo dei fratelli)L'ordine di nascita viene determinato dal grado di calvizie.Paolo qui è sceso nel gradino sottostante per... così...

matrimonio Vittorio


 Al matrimonio di Carlo ci immortalarono (le sette  mogli e la Rosalba)



Foto di gruppo terminata la S. Messa
Qui il club è a Susa, quasi al gran completo (Babbi, Madri Figli e nipoti) E bhè qualcuno manca
solo per indisposizione......




Perchè Susa?


Perchè è la cittadina in cui la famiglia di mio marito ha vissuto per molto tempo,lì sono nati i due più piccoli mentre gli altri iniziavano la scuola; e mentre la guerra invitava alla pace i tre maggiori venivano affidati alla nonna materna e iniziarono il percorso che li avrebbe poi portati alla laurea. 
Solo nel 1950 si trasferirono a Novara dove il Babbo Guido era Questore. 
Abitiamo abbastanza vicini, per scelta,e ora che le file si sono assottigliate, siamo ancora più uniti. 
Dobbiamo ringraziare Dio se i nostri figli si sentono orgogliosi dei loro padri e, capita che una volta all'anno si organizzi la famosa "Giordanata" o "Cuginata" cioè un momento di condivisione in cui anche chi non abita a Novara (tipo Roma) arriva per trascorrere giorni ricordando canzoni e monellerie varie dei loro padri. 
Condividono la passione per la Juve (grrrrr) e per la medesima idea politica (c'è sempre però una pecora nera anzi verde!!!!Non te le prendere Massimo, lo sai che tifiamo per te magari per un solo un particolare momento)


SUSA (ascoltando ricordi)

Quando il sole
molto presto o molto tardi
ripara tra i monti vicini
nei vicoli si accendono le luci
e tra le case
passa il silenzio
colorando Susa
di ombre blu.
Canta la Dora
frammenti di nostalgia
Canta il vostro desiderio
di quieta memoria.
Canta la luce
dei raggi di sole
sull'acqua che scorre veloce.
Lo scrigno segreto del cuore
regala il suono di voci amate
che sussurrano i vostri nomi.
Il mondo della vostra infanzia
è una fiamma, un fuoco,
avvicinando la mano,
vi riscaldate un po'
 finisce il canto delle parole.
Rimane la sete del cuore.

(Lucia)
Risultati immagini per Immagini del Rocciamelone (Susa)
La Madonnina del Rocciamelone (mt. 3.538) la montagna tanto amata Immagine correlata



Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

12 commenti:

  1. A me Piace Milano. Quando Lisa lavorava all'ENI io e Bruna andavamo a trovarla molto spesso. Una volta in un negozio di lusso le regalai un vestito costosissimo.
    Ciao Lucia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh i mariti delle altre sanno fare regali........Bacio

      Elimina
  2. Non sarei io se non combinassi dei pasticci. Avevo scelto una poesia sulla libertà di Pasolini, poi ho pensato che la terrò per giorni futuri abbinandola magari ad una dal titolo Verità.
    Ho scelto di farvi conoscere la mia seconda famiglia.....la prima è rimasta a Milano e purtroppo ci frequentiamo poco. Grazie Gus. Buonaserata. e Bacio.

    RispondiElimina
  3. Cara Lucia, capisco che sei orgogliosa di essere nata a Milano, ora vedendo le ultime foto direi proprio che la tua numerosa famiglia è il vero orgoglio milanese!!!
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon martedì e un abbraccio con sorriso certamente!!!

      Elimina
  4. Ma che grande e bella famiglia. Complimenti.
    sinforosa

    RispondiElimina
  5. La bellezza di Milano è per me il superamneto di alcuni ricordi. E' stato possibile farlo perchè al fondo di tutto è necessario trovare un senso e devo dire una civiltà diversa. Nel 57 io mi trovai di fronte bambino, ai cartelli con la scritta NON SI AFFITA AI MERIDIONALI. Non potevo capire a 5-6 anni ma mia madre si mise a piangere. Fu il parroco di zona risolvere il problema accettando le credenziali di mio padre ( ne aveva di molto superiori a molti milanesi).
    Io avevo altre curiosità e negli anni,le soddisfeci tutte: Milano va conosciuta dentro nelle sue storie e nella gente, nel carattere e nel dialetto ( uno dei più belli del nord). I cortili segreti di alcune zone e certe mattine di primavera luminose e aperte con la cerchia dei monti tutto attorno. L'Italia è un paese difficile allungato e vario tra monti alpini e spiagge africane, ogni cosa racconta una storia e genti diverse, il problema è rileggerle con onestà e rispetto tutte assieme. Altrimenti diventa impossibile comunicare. Hai notato come le fotografie scandiscono impietose il tempo che passa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Novara. Qui in una giornata limpida, quando l'aria è ossigeno puro, le montagne, più o meno imbiancate, fanno corona specchiandosi nelle acque del Ticino o del Sesia e, nei mesi di maggio e giugno, nelle risaie. "La città del mare a quadretti!!!!"
      Hai letto Chimera di Sebastiano Vassalli? Un testo di storia novarese. Interessante.
      La Madonnina, nelle fotografie di quando i fratelli, d'estate, non tanto tempo fa, salivano fin lassù, era ammantata dalla neve.....ora.....Il caldo scioglie ciò che era fascino.....Abbraccio.

      Elimina
  6. Ciao cara Lucia,belle le foto con il commento di tantissimi ricordi.Anche io amo Milano e la città che mi ha offerto il primo impiego e dove sono vissuto per molti anni con una sola sofferenza,la mancanza del mare.Novara non la conosco se non per esserci passato di tanto in tanto.
    Un grande abbraccio,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao fulvio, perso che a Milano non ti mancasse solo il mare ma tutta la tua Trieste!!! Buon pomeriggio. A presto.

      Elimina
  7. Una famiglia bellissima!
    Un grande abbraccio Lucia!! :)

    RispondiElimina
  8. sei riuscita ad utilizzare i cartamodelli? Abbraccione Bea.

    RispondiElimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o