parlare di Dio - una mail di Riccardo

6 comments

Risultati immagini per immagini di pittori sul tema del pane e del vino


Ad ogni nuovo giorno, presto, Riccardo mi invia due audio che accompagnano la mia colazione.
Tutto è iniziato nel mese di gennaio. Da allora, (solo la domenica non si posta, per ovvie ragioni: c'è la messa!) il trillo sommesso del telefonino mi comunica che il momento di spiritualità è pronto per essere ascoltato.
Il primo audio è dedicato all'ascolto della Parola del Vangelo, il secondo è il commento che un sacerdote mi regala alla Parola appena ascoltata.
Ogni settimana, inoltre, invia un ulteriore audio relativo ai Fioretti di San Francesco.
Ieri mi ha sorpreso con questo testo a me particolarmente caro.

"Parlare di Dio attraverso il cibo, di Massimo Salani

Il pane e il vino provengono entrambi dalla terra, ma sono il frutto dell'opera dell'uomo. Gesù non si offre nella celebrazione eucaristica in un cibo "naturale", in un alimento che nasce spontaneo dalla terra. Senza il contributo dell'uomo non avremmo il pane. Il suo intervento è indispensabile perché il frumento si trasformi: l'invocazione «Dacci oggi il nostro pane quotidiano» ricorda anche la presenza umana a fianco di quella divina.
Il processo culturale che caratterizza il pane emerge ancor più nell'altro segno eucaristico: il vino. Esso è, infatti, una bevanda del tutto superflua: si può benissimo vivere senza. Di più: per ricavare la bevanda alcolica l'uomo ha attivato molte delle sue capacità e della sua creatività. Anche la vite che produce l'uva viene dalla terra, ma, a partire da essa, l'uomo interviene in modo ancor più decisivo. Il pane rinvia alla necessità, il vino alla gratuità e alla gioia e da sempre svolge una funzione di mediatore con il divino. Due dimensioni diverse, ma che non si contrappongono, e che anzi ci aiutano a cogliere, in parte, la ricchezza che sgorga dal mistero eucaristico. Ci nutriamo di Cristo vivendo semplicemente da uomini!


Risultati immagini per immagini originali  di pane e del vino
 

Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

6 commenti:

  1. Un caro saluto a Riccardo.
    Ciao Lucia.

    RispondiElimina
  2. Cara Lucia, è incredibile ma è vero! ogni tuo post sai postarlo e trovo sempre interesse.
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Cara Lucia,come certo saprai sono molto "terreno"ma ho letto con piacere lo scritto di Riccardo.
    Un caro saluto,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fulvio quando arrivi sei proprio il benvenuto: amo l'umanità tutta! Per le idee evviva la diversità se aiuta a comprendere...Ma sei "terreno"? Sei una persona sincera e......marinara" Bacio a Trieste.

      Elimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o