chi accarezza le mie caviglie?

6 comments
Visualizzazione di 2017-03-18 00.31.15.jpg
Romeo tenero e piccolo anche di statura, mi sta attendendo sulla sedia dove
 scrivo al computer

Golia un po' ciccione


Non so chi l'abbia detto, ma come definizione è molto bella: "Il gatto è la tigre dei poveri".
E' una definizione fiera e popolare e appurato che la tigre deve assolutamente vivere nel proprio habitat,  amo questo surrogato casalingo, scattante e sornione, monello e tenerissimo. Il gatto nostrano, è il più degno di una simile parentela.
Ho abituato i miei figli ad amare gli animali e, dopo un cane che visse con noi per ben 17 anni facendoci soffrire molto alla sua dipartita,  il gatto resta il mio preferito. E rosso naturalmente!.
Il gatto piaceva anche al mio papà che ne portò a casa uno, quand'ero bimba a cui, pensando di regalargli un ottimo refrigerio,in un'estate torrida milanese,  lo immersi in una bacinella d'acqua.
Il risultato fu piuttosto notevole tanto che scappò e non lo rividi più. 
Mi rimase il rimorso di avergli arrecato un'inconscia diffidenza con il genere umano.

Attualmente vivono con me Golia e Romeo. 
e in temporaneo affido, il bianconero Caffè di proprietà di mia figlia ora in vacanza.

Golia è la mia ombra, mi segue ovunque e insegna al piccolo Romeo, che compirà un anno in agosto, a fare altrettanto.
Lo spettacolo mattiniero è degno di nota. Il primo a dare la sveglia è naturalmente Golia che, avvicinandosi al mio letto mi pizzica la guancia testardamente, fino al momento in cui  il mio piede tocca il tappeto e in tacito accordo, ecco apparire anche gli altri due che strisciandosi alle caviglie mi accompagnano ai loro "deschi".


(Tutte le fotografie sono relative ai miei gatti e non sapendo che altro dire lascio ad illustri nomi la lode al gatto.)


Helen Thompson

"Un gatto non vuole che tutto il mondo lo ami

solo quelli che lui ha scelto di amare."

Theophile Gautier
"Se sei degno del suo amore,
un gatto sarà tuo amico,
ma mai il tuo schiavo."



Visualizzazione di aecd0fc5e1f72803d311657470c59a5d.jpg

Pam Brown
"I gattini hanno occhi grandi, sono morbidi e dolci.
Con degli aghi conficcati nelle mascelle e nelle zampine."
"Un piccolo gatto trasforma il ritorno in una casa vuota
nel ritorno a casa."

Visualizzazione di 20161130_200157.jpg
"Non c'è niente di più minaccioso per la propria autostima
dell'affettuoso disprezzo di un gatto amato."Monica Edwards


Un Gatto
Pablo Neruda

Come dorme bene un gatto
dorme con zampe e di peso,
dorme con unghie crudeli,
dorme con sangue sanguinario,
dorme con tutti gli anelli
che come circoli incendiati
costruirono la geologia
d'una corda color di sabbia.
Vorrei dormire come un gatto
con tutti i peli del tempo,
con la lingua di pietra focaia,
con il sesso secco del fuoco
e, non parlando con nessuno,
stendermi sopra tutto il mondo,
sopra le tegole e la terra,
intensamente consacrato
a cacciare i topi del sogno.
Ho veduto come vibrava
il gatto nel sonno: correva
la notte in lui come acqua oscura,
e a volte pareva cadere
o magari precipitare
nei desolati ghiacciai,
forse crebbe tanto nel sonno
come un antenato di tigre
e avrebbe saltato nel buio
tetti, nuvole e vulcani.
Dormi, dormi, gatto notturno
con i tuoi riti di vescovo,
e i tuoi baffi di pietra:
ordina tutti i nostri sogni,
guida le tenebre delle nostre
addormentate prodezze
con il tuo cuore sanguinario
e il lungo collo della tua coda.


Beppo
Jorge Luis Borges, "La cifra" 

Il gatto bianco e celibe si guarda
Nella lucida lastra dello specchio
E sapere non può che quel candore
E le pupille d'oro non vedute
Mai nella casa sono la sua immagine.
Chi gli dirà che l'altro che l'osserva
E' solamente un sogno dello specchio?
Penso che questi armoniosi gatti
Quello di vetro e quello a sangue caldo
Sono fantasmi che regala al tempo
Un archetipo eterno...




Le Petit Chat
E. Rostand

E' un gattino nero, sfrontato, oltre ogni dire,
Lo lascio spesso giocare sul mio tavolo.
A volte vi si siede senza far rumore,
Quasi un vivente fermacarte.
Gli occhi gialli e blu sono due agate.
A volte li socchiude, tirando su col naso,
Si rovescia, si prende il muso tra le zampe,
pare una tigre distesa su di un fianco.

Ma eccolo ora - smessa l'indolenza -
Inarcarsi - somiglia proprio ad un manicotto;
E allora, per incuriosirlo, gli faccio oscillare davanti,
Appeso ad una cordicella, un mio turacciolo.
Fugge al galoppo, tutto spaventato,
Poi ritorna, fissa il turacciolo, tiene un po'
Sospesa in aria - ripiegata - la zampetta,
poi abbatte il turacciolo, l'afferra; lo morde.
Allora, senza ch'egli la veda, tiro la cordicella,
ed il turacciolo si allontana, e il gatto lo segue,
descrivendo dei cerchi con la zampa,
poi salta di lato, ritorna, fugge di nuovo.
Ma appena gli dico "Devo lavorare,
vieni, siediti qua, da bravo!" si siede..
E mentre scribacchio sento
che si lecca col suo lieve struscio molle.




Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

6 commenti:

  1. I gatti... esseri speciali.
    sinforosa

    RispondiElimina
  2. Lucia, conosco poco i gatti ma li preferisco ai cani che prima si puliscono il culettino e poi ti leccano la faccia.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  3. Cara Lucia, conosco bene i gatti, e sicuramente non finiscono mai di sorprendere!!!
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. scusate se rispondo a tutti ringraziandovi e purtroppo ristabilendo la moderazione. Buona giornata.

    RispondiElimina
  5. Cavolo che velocità ma sei sempre al p.c tu? Non curi i nipotini? Non fai la calzetta?

    RispondiElimina
  6. Come puoi notare nonostante abbia deciso per la moderazione, oggi ti pubblico. Non amo le tue interferenze che niente hanno a che vedere con il post in questione.
    Non sono sempre sul pc e se anche lo fossi? A te?
    Se non te ne sei accorta gli anni passano e i nipoti crescono, non sono più "ini"
    e vivono con mille interessi cosa che dovresti imparare......
    Io creo ciò che serve per dare un tocco personale all'arredamento....prova anche tu...vedrai che soddisfazione!!! La calzetta la lascio a te mia cara. Contenta!!!Torna da chi ti aspetta a braccia aperte. Pericolosissimo incontrarmi di notte.....

    RispondiElimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o