Domenica: giorno fatto dal Signore.

Leave a Comment



Oggi S. Messa ore  10
(un po' scarsa come foto, la mia intenzione era di farvi conoscere la mia Chiesa.)


Rosone nella facciata della chiesa. Rappresenta l'Assunzione di Maria


Non vorrei essere fraintesa, non è mia intenzione convincere chi non crede  in questo avvenimento,cioè  dell'importanza della Messa Domenicale.

Perchè, la Messa domenicale è importante per chi crede, per chi riconosce in Dio il Padre?

Perchè è il giorno fatto dal Signore!.
In questo giorno, il primo della settimana, troviamo tre grandi doni legati alle mani del Signore:
- è iniziata la creazione: nella Genesi il primo giorno è dedicato al primo giorno in cui Dio ha incominciato a creare, dando inizio alla grande avventura del Suo Amore per l'uomo;

- è iniziata la seconda creazione con il Cristo risorto;

-è stato donato lo Spirito Santo alla Chiesa.

Nei primi secoli, erano i tempi della legge giudaica ed il giorno di festa era il sabato, ma per il popolo cristiano la domenica è sempre stata importantissima. 

E' ed era, l'Eucarestia che faceva la domenica.

La domenica è il giorno della festa, in cui si incontra il Signore, creatore, redentore che ci dona lo Spirito Santo.

Per la generazione di mio padre (1908) la domenica era riposo e socializzazione in semplicità.

Oggi siamo in una situazione davvero nuova. Oggi  c'è l'abbassamento della qualità della fede!
Spesso sento dire "Con Dio mi rapporto da solo" 
Ma il Signore desidera che viviamo il Suo progetto: stare con Lui come comunità.

Ritorno alla domenica: è il giorno della Resurrezione; 
è il giorno in cui Gesù si rivela alla Sua Chiesa (noi) e ci fa dono della Sua Parola.(ricordo che nell'arco delle 54 domeniche, noi attraverso le letture, ripercorriamo il cammino che Gesù ha fatto con i Suoi Discepoli).

L'annuncio della Parola: Posso sentire senza ascoltare. Se non ci ricordiamo il Vangelo di oggi significa che siamo sì, andati alla Messa, Gesù è stato con noi, ci ha spezzato il pane...noi però siamo usciti come quando siamo entrati. 
Invece le parole del  Vangelo dovrebbero accompagnarci come lampada per tutti i giorni della settimana.

Spezzare il pane è il dono dell'Eucarestia.
Nel Vangelo di Giovanni, la moltiplicazione dei pani, i pezzi di pane avanzati sono chiamati "il pane spezzato". 
Gesù quindi sta parlando dell'Eucarestia. (sta facendo una profezia di quello che avrebbe fatto). 
In questo racconto il testo di Giovanni è originalissimo; non sono i discepoli che vanno a distribuire ma è Gesù stesso che dice "sono venuto a sfamare la folla"

Andando a Messa quindi partecipiamo al gesto riassuntivo della vita di Gesù.

Non vivere questi momenti che io frettolosamente vi ho descritto, (ma avrei  ancora tantissimo da dire) significa perdere quella gioia che riempie il cuore, che ci aiuta ad amare i fratelli, che ci invita ad abbandonarci nelle braccia di Colui che ci consola e ci ama e soprattutto ci perdona nel nome del Padre misericordioso.

Significa perdere quel momento che ci fa essere "una cosa sola" con Cristo morto e risorto.



Arrivederci!

Risultati immagini per Immagini Eucarestia

Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

0 commenti:

Posta un commento

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...