venerdì 29 luglio 2016

Crescere

mani operose quelle della mia mamma


Un momento in cui la vita si manifesta, rende visibile il nostro dolore, le nostre imperfezioni, le nostre fatiche.
Signore donaci mani sempre sensibili per toccare e accarezzare il mondo. 



Le mie mani
ricordando che tu le trovasti belle,
io accorata le bacio,
mani, tu dicesti,
al lavoro condannate crudelmente,
mani fatte per più dolci opere,
per carezze lunghe,
dicesti, e fra le tue le tenevi
leggere tremanti,
or ricordando te
lontano
che le mani soltanto mi baciasti,
io la mia bocca piano accarezzo.(Alerano Sibilla)