Siamo la nuova Bibbia?

giovedì 28 aprile 2016


Risultati immagini per Immagini e riflessioni sulla nostra vita- La Bibbia


 "Un commento al Vangelo non si deve scrivere, ma vivere. E ci sono molti più commenti viventi al Vangelo di quanto possa sembrare a prima vista." (F. Ebner)

Ho letto di questo filosofo austriaco prima ateo e poi fervido credente con un po' d'imbarazzo.
Imbarazzo che dovremmo avere tutti noi quando parliamo, da cattolici, esponendo, cercando di spiegare i testi biblici della liturgia.
Un altro ateo, rimasto tale, Nietzsche che accusava in questi termini i cristiani: "Se la buona novella della vostra Bibbia fosse anche scritta sul vostro volto, non avreste bisogno di insistere così ostinatamente perchè si creda all'autorità di questo libro: le vostre opere, le vostre azioni dovrebbero rendere quasi superflua la Bibbia perchè voi stessi dovreste continuamente costituire la Bibbia nuova".

Risultati immagini per Immagini e riflessioni sulla nostra vita- La Bibbia

Vorrei precisare che non ci sono visi pallidi di indifferenza o arrossati dall'egoismo che camminano per le strade del mondo; camminano tanti "commenti viventi al Vangelo", giovani e anziani, fedeli e persone che credono di non credere ma che conducono un'esistenza chiara e generosa. Ogni giorno li incontriamo, li riconosciamo oppure no, ma loro sanno di aver abbattuto il muro del proprio io.

Il mio augurio, per tutti noi è quello che nei nostri cuori, brilli la luce della Vita e che questa luce ci aiuti a non avere dubbi sull'amore che Dio ci dona.


4 commenti:

  1. Cara Lucia, è sempre un piacere leggere i tuoi post!!!
    Ciao e buona serata con un sorriso:)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona notte Tomaso: ho mancato alla promessa ma per un buon tè verrò presto sil tuo blog! Ciaoooo

      Elimina
  2. Come sempre è un ateo, Nietzsche, a parlare chiaro.
    Ciao Lucia.

    RispondiElimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o