Ho camminato con l'Amore della mia vita

2 comments


Oggi è veramente primavera! Sole, cielo azzurro, non una nuvola..... ma tanti canti, e voli di piccoli amori cinguettanti. 
Ho sete di questa giornata. Ho sete di gioia di amore e....di perdono.
Ripenso, camminando, all' acqua che disseta per sempre. In cimitero avevo visto questo monumento funerario, ma  non ho trovato il ruscello dell'acqua di Dio per dissetare la mia sete di ieri di oggi e   anche domani.

Cammino lentamente. 
Ricordo un proverbio che dice: "se tu vuoi camminare veloce, cammina da sola. Se invece vuoi camminare adagio allora cerca di avere qualcuno con te." (o pressapoco!)
Io cammino lentamente perchè sono con Te, mio Dio.

Ogni tanto sossurro un'Ave Maria, poi mi distraggo per osservare  gli alberi che si stanno rivestendo e i prati: macchie estese di margheritine che un tempo chiamavo pratoline.(sono sempre margherite, le pratoline, per quel che ne so, sono quelle col bordo rosa...)

Mi piacciono le margherite, mi donano allegria,
Le mie bimbe, ovunque c'erano prati macchiati da questi simpatici fiorellini, partivano di corsa per raccoglierle e farne un  mazzetto!
Signore anch'io vorrei camminare sull'erba fresca e raccogliere un po' di quei fiorellini e donarteli perchè anche Tu possa sorridere di quest'idea di piccolezza, di delicatezza e fragilità che non ha profumo se non quello dell'amore discreto che Tu gli doni. 

Mi siedo su di una panchina, la solita, e in un'umile preghiera Ti canto che sei l'amore della mia vita; che senza di Te ogni cosa perde la sua bellezza e la gioia si tace e il mio sorriso si spegne.

Nel canto d'amore per Te non penso al dolore, alla tristezza. Penso a Te. 



Questa è una foto di ieri 1980



Queste di oggi


Anche lui è un "antico" col bastone!


Ed ecco sul tronco
si rompono le gemme:
un verde più nuovo dell’erba
che il cuore riposa:
il tronco pareva già morto,
piegato sul fosso.
E tutto sa di miracolo;
e sono quell’acqua di nube
che oggi rispecchia nei fossi
più azzurro il suo pezzo di cielo,
quel verde che spacca la scorza
che pure stanotte non c’era.
(S.Quasimodo)


Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

2 commenti:

  1. Un post meraviglioso pieno di luce e armonia!
    Un abbraccio e buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
  2. Ecco la mia carissima viola del pensiero! Grazie Beatris. Buona giornata!

    RispondiElimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...