Il Contadino: racconto cinese

6 comments








C'era una volta un contadino cinese, era molto povero, per vivere lavorava duramente la terra con l'aiuto di suo figlio, ma possedeva il grande dono della saggezza.

Un giorno il figlio gli disse:

- Padre che disgrazia, il nostro cavallo è scappato dalla stalla!

- Perchè la chiami disgrazia? rispose il padre!

- Aspettiamo e vediamo cosa succederà nel tempo!

Qualche giorno dopo il cavallo ritornò portando con sè una mandria di cavalli selvatici.

- Padre che fortuna! Esclamò questa volta il ragazzo.

Il nostro cavallo ci ha portato una mandria di cavalli selvatici.

- Perchè la chiami fortuna! rispose il padre. Aspettiamo e vediamo cosa succederà nel tempo.



Qualche giorno dopo, il giovane nel tentativo di addomesticare uno dei cavalli, venne disarcionato

e cadde al suolo fratturandosi una gamba.

- Padre che disgrazia, mi sono fratturato una gamba.

Ma anche questa volta il saggio padre sentenziò:

- Perchè la chiami disgrazia? Aspettiamo e vediamo cosa succede nel tempo.

Ma il ragazzo per nulla convinto delle sagge parole del padre, continuava a lamentarsi nel suo letto.



Qualche tempo dopo, passarono per il villaggio gli inviati del re con il compito di reclutare i giovani da inviare in guerra.

Anche la casa del vecchio contadino venne visitata dai soldati reali, ma quando trovarono il giovane a letto, con la gamba immobilizzata, lo lasciarono stare per proseguire il loro cammino.

Qualche tempo dopo scoppiò la guerra e molti giovani morirono nel campo di battaglia, il giovane si salvò a causa della sua gamba zoppa.



Fu così che il giovane capì che non bisogna mai dare per scontato né la disgrazia né la fortuna, ma che bisogna dare tempo al tempo per vedere cosa è bene e cosa è male.



ARRIVOOOOO

Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

6 commenti:

  1. Bellissimo e molto giusto.
    Ciao Lucia carissima, tutto bene?
    Di mando un grosso bacio ed un abbraccio, buona serata, smack!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pia cara accetto le giornate nel bene e nel meraviglioso......Ti leggo da Orso Sognante.......Bravissima! Smack e cuoricini li vedi? sono nel pensiero.

      Elimina
  2. Verissimo, è ciò che penso anche io.... :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Heilà Moz tutto bene? Io? amico s'invecchia e aumentano gli inghippi! Ma è il cammino della vita.......Ti piace il mio contadino Giacomo? Abbracci

      Elimina
  3. Cara Lucia, veramente un racconto stupendo, fa capire molte cose che nelle vita,
    ognuno deve saperla vivere senza pretendere nulla, poi arriverà da sola.
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. Ciao Tomaso Grazie per la tua presenza. A domani!

    RispondiElimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...