Vi parlo di Michael Lonsdale da Holliwood a Dio

6 comments


CHI E': Michael Lonsdale è nato a Parigi nel 1931, da madre francese e padre inglese.dal 1939 al 47 è vissuto in Marocco. E' un uomo di teatro. Ha recitato per Spielberg, Truffaut, Malle, Bunuel e Olmi




La madre religiosa ottenne che fosse battezzato è così che conobbe Cristo.

"L'uomo non cessa di cercare, ma quello che di più vero ho letto nella mia vita è il Vangelo. La Parola di Gesù è la più giusta, quella che suscita più vita."

Ha scritto recentemente un piccolo libro, che verrà, tra poco, tradotto in italiano,Si intitola "Dare un volto all'amore. La mia fede da Spielberg a Tibhirine.

Parla del suo rapporto con Dio. E' un uomo che, al cristianesimo, si è avvicinato per tappe." Gesù mi ha preso dolcemente."

Il primo libro religioso che ha letto è stato però, il Corano, "ero affascinato, ma non sono mai diventato mussulmano".

La sua conversione è avvenuta grazie a determinati incontri.

"Per me Gesù è un uomo concreto, in carne ed ossa. Me ne sono accorto mentre ero alla ricerca di "qualcosa" e questo "qualcosa" l'ho trovato nelle parole di padre Raymond Régamey (domenicano)

Lui mi parlava d'arte, di passione e di fede. Mi guardò e mi chiese "Tu cosa cerchi?" risposi che non lo sapevo, ma cercavo qualcosa di vero, di buono, di grande....

"Forse, mi rispose, quello che stai cercando è Dio, semplicemente".

Poi incontra una donna, cieca, Denise.

"Era una persona deliziosa: sempre sorridente, gioiosa, luminosa. Non usava le parole difficili di padre Régamey! Con lei passeggiavo per le vie di Parigi, che conosceva bene e mi portava nel Santuario della Medaglia Miracolosa in Rue du Bac. Ridevamo molto e intanto mi spiegava il Vangelo. Mi ha detto tutto di Gesù.




Negli ultimi anni, come attore ha voluto dedicarsi solo ad opere di tipo spirituale "Questo ormai non è più un lavoro, ma il mio modo per rispondere alla chiamata di Cristo". "L'amore del prossimo rende felici"




"Nell'uomo di oggi qualcosa si è rotto. Guardiamo a cosa succede in Francia, in Libia, con il terrorismo: sono sconvolto. I veri mussulmani sono scioccati dall'attentato del 7 gennaio e dall'ISIS. Non c'è scritto nel Corano che bisogna andare in giro ad uccidere la gente in quel modo. I terroristi sono gente fanatica. E' un momento molto difficile. Ora è venuto il momento in cui, come cristiani, dobbiamo tornare al nostro compito: diffondere l'umanità."



Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

6 commenti:

  1. Beato chi incontra Cristo.
    Ciao Lucia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beate te Gus che hai creduto senza aver visto!. Ciao Si usano ancora gli abbracci?

      Elimina
  2. Cara Lucia, una storia molto interessante, è proprio vero che fino che ce vita,
    si può sempre imparare tante cose.
    Ciao e buona notte cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie alla vita che ci ha dato tanto.....Ciao Tomaso

      Elimina
  3. Sai Lucy che quando sento la parola “domenicano” drizzo le orecchie e vado a cercare…
    Ho trovato questo della biografia Michael Lonsdale:


    In nessun modo il cinema o il teatro mi hanno impedito di credere, anzi, il contrario, anche quando ho impersonato i personaggi più terribili! Sono stato un curato di campagna, sono stato prete, religioso, cardinale e anche rettore della Grande Moschea di Parigi o Les hommes libres, regia di Ismaël Ferroukhi, Dare volto all’amore, l’arcangelo Gabriele, ma ho interpretato anche ruoli di cattivi, ad esempio in un James Bond, poi sono stato il diavolo nei Fratelli Karamazov… L’attore non è un «protetto», un uomo fuori dal mondo: vive immerso nella realtà, si dibatte tra il bene e il male, e vive questa condizione umana attraverso un gioco, quello del teatro o del cinema. Dà carne e sangue ai suoi personaggi, attraversa con loro il meglio e il peggio. Si tratta di una possibilità inedita di vivere diverse vite. Questo non mi impedisce di trasmettere qualcosa: sono stato molto felice nei miei diversi ruoli. È comunque vero che ho trovato vari appoggi per parlare della mia fede, in particolare grazie ai padri domenicani, molto sensibili all’ambito artistico.

    Ciao cara Lucia,Abbraccio.♥
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni giorno c'è un piccolo fiore che ci aiuta a sorridere e a crescere! Ciao Dani

      Elimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...