Una presenza nello sguardo

4 comments

Cosa era la vita degli Apostoli se non vivere tutti i giorni con la Sua presenza negli occhi!

Eppure il fatto di averlo lì con loro, tutti i giorni non bastava. Anche loro si spostavano da Lui continuamente.




Occorre riconoscerLo ogni giorno, ogni momento.

Occorre impegnare tutta l'energia della nostra libertà.

In questo la realtà è una preziosa alleata




Perchè possiamo dire che la realtà ci è alleata nel riconoscere Cristo?




Nel rialzarci continuamente dal limite del nostro umano?




Quando abbiamo fatto l'esperienza di questo?


Come possiamo aiutarci?




Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

4 commenti:

  1. Cara Lucia, vedo che anche oggi ci parli delle cose che ognuno dovrebbe sempre pensare, lo sguardo di quel bambino si legge la serenità e la certezza, sicuramente pure gli apostoli avevano quel sguardo sereno e sicuro.
    Ciao e buona giornata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tomaso caro.Marcellino ha occhi speciali come vorrei averli io: puliti, sono gli occhi dei nostri bambini e quelli dei bimbi che hanno raggiunto il Cielo: i bambini di Dio.

      Elimina
  2. Nel rialzarci continuamente dal limite del nostro umano.
    Hai cominciato la scuola di comunità?
    Ciao.

    RispondiElimina
  3. Sì. E' stata una serata tanto bella che vorrei che mercoledì' prossimo fossa già questa sera! L'incontro di tanti sguardi in cui si riconosce un Volto che si ama.
    Ciao. Buonagiornata.

    RispondiElimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o