Signore delle cime

3 comments



Dio del cielo,

signore delle cime

un nostro amico,

hai chiesto alla montagna.

Ma ti preghiamo,

ma ti preghiamo

su nel paradiso,

su nel paradiso

lascialo andare,

per le tue montagne.




Santa Maria,

signora della neve

copri col bianco,

(tuo) soffice mantello

il nostro amico

il nostro fratello.

Su nel paradiso,

su nel paradiso

lascialo andare,

per le tue montagne.


Questo è il ricordo di una giornata trascorsa a Passo Rolle (Selva di Val Gardena TN)

Sole caldo in un cielo azzurrissimo. Neve soffice piena di tanti piccoli diamanti.

E il alto il coro egli alpini che accarezzava tutta la vallata.

Questo è il reale che è rimasto impresso nella mia memoria.

Il reale risvegliato nel suo essere, dalla presenza, dallo stupore, dalla meraviglia.

Come lo sguardo di un bambino che apre gli occhi e incontra il viso della sua mamma.

L'essere non come entità astratta, ma come presenza.

E il mio cuore è grato e lieto e per questo ricordo,

E la coscienza percepisce la presenza di un Altro che si chiama preghiera e la lode.

BUONA GIORNATA.
Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

3 commenti:

  1. Coincidenza?
    Ieri sono stata ad un funerale di un vicino di casa ( anni 64), poiche faceva parte del coro del CAI.(club alpino italiano) il loro coro hanno cantato canti alpini, molto toccanti, senza musica ma stupendi. Alla conclusione della messa hanno eseguito " Signore delle cime".
    Come sempre io e te in sintonia.
    Spero tu stia meglio, oggi
    Un abbraccio.♥
    Dani

    RispondiElimina
  2. l'influenza ha un decorso breve per gli altri, ma non per me. Oggi sta male anche Elena...

    RispondiElimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o