pensieri che ci sorprendono

4 comments





Ho parlato, nel Blog di Gus, di tristezza e di nostalgia.
Ci sono giorni in cui, per un attimo, vorrei che la vita fosse diversa,poi ci penso:   in realtà non mi piacerebbe affatto togliermi questa nostalgia, perchè trovo che  è la mia possibilità di avere un rapporto, in modo che io mi renda sempre conto di Cristo.
Ci sono persone che si sentono sole, perchè non hanno trovato una risposta, perchè non hanno trovato un significato al loro disagio.
Io so che la mia tristezza è abbracciata dalla Sua presenza e perciò non è in contraddizione, è già tutta abbracciata e tutto quello che resta è perchè il Signore mi vuole portare oltre, oltre tutto ciò che ho già raggiunto, per riempirmi sempre di più.

C'era un mio bimbo del catechismo che pregava tutte le sere perchè il diavolo non fosse infelice. E' stato difficile spiegargli che il diavolo era stato un bellissimo angelo che voleva essere migliore di Dio.

Un altro ragazzino mi chiedeva come Dio fosse grande ed in particolare se fosse più grande di una balena.

Stranezze di bimbi: amore e ingenuità! 
Fossimo noi così!!!



"Voglio tornare bambina nella casa di mio Padre....."

Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

4 commenti:

  1. Non devi tornare bambina. E' la purezza della bambina che deve restare in te.
    Abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gus. Sai che invecchiando....si torna bambini!....Baci

      Elimina
  2. Ciao Lucia!! Oggi è arrivato il tuo biglietto di Natale!!! Poetica l'immagine del Lorenzetti..., Grazie!! A presto, Buona serata!!!
    Carmela e Davide

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah come siete giovani! Sono felice che vi sia piaciuta! Tornate per raccontarmi di voi, se vi va! Io sono felice e verrò da voi! Baci.

      Elimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o