Gli animali che hanno convissuto con la mia famiglia

Leave a Comment




Proprio alle soglie del Paradiso esiste un luogo chiamato il Ponte dell’Arcobaleno. Quando muore un animale che ci è stato particolarmente vicino sulla terra, quella creatura va al Ponte dell’Arcobaleno.

Ci sono prati e colline perché tutti i nostri amici speciali possano correre e giocare insieme. C’è abbondanza di cibo, acqua e tanto sole, e i nostri amici non hanno freddo e stanno bene assieme. Tutti gli animali che erano stati ammalati e vecchi sono restituiti alla salute e al vigore; quelli che erano stati feriti e mutilati sono nuovamente resi sani e forti, proprio come li ricordiamo nei nostri sogni di un tempo. Gli animali sono felici, eccetto che per una piccola cosa: ognuno di loro sente la mancanza di una persona speciale, che ha dovuto essere lasciata indietro. Tutti corrono e giocano assieme, ma viene il giorno in cui uno di loro improvvisamente si ferma e guarda lontano. I suoi occhi brillanti fissano intenti; il suo corpo è preso da un tremito. D’improvviso egli inizia a correre staccandosi dal gruppo, quasi volando sopra l’erba verde, le sue zampe lo portano a correre sempre più veloce. Tu sei stato scorto e quando tu e il tuo amico speciale alla fine vi ricongiungete, vi stringete l’un l’altro in un abbraccio di gioia, per non lasciarvi più. Baci di felicità piovono sul tuo viso; le tue mani accarezzano di nuovo il capo del tuo amico tanto amato e ancora una volta guardi nei suoi occhi fiduciosi, che tanto tempo fa erano spariti dalla tua vita, ma mai dal tuo cuore. Poi, insieme, attraversate il Ponte dell’Arcobaleno…


Delizioso questo pensiero che ci fa pensare ai nostri amici che ci hanno fatto compagnia e che ora ricordiamo con gioia perchè i momenti che ci hanno regalato sono tutti belli!


Una parentesi per una domanda, che specialmente i bambini si pongono, ma gli animali hanno un'anima?


Paolo VI disse : "Un giorno rivedremo i nostri animali nell'eternità di Cristo", e rivolto ai Medici Veterinari: "Vi esprimiamo il nostro compiacimento per la cura che prestate agli animali, anch'essi creature di Dio, che nella loro muta sofferenza sono un segno dell'universale stigma del peccato e dell'universale attesa della redenzione finale, secondo le misteriose parole dell'apostolo Paolo."


Papa Giovanni Paolo II nel 1990 si espresse in tali termini: "La Genesi ci mostra Dio che soffia sull'uomo il suo alito di vita. C'è dunque un soffio, uno spirito che assomiglia al soffio e allo spirito di Dio. Gli animali non ne sono privi."






Fin da piccola ho imparato ad amare la compagnia di un amico a quattro zampe e poi ho proseguito, presentando ai miei figli canarini, criceti, tartarughine d'acqua e finalmente la "Micia".


E' arrivata d'estate, un piccolo batuffolo pezzato, dal pelo soffice, dal nasino rosa e dagli occhioni azzurri. La chiamammo "Micia" perchè ognuno di noi aveva il nome preferito e affinchè nessuno rimanesse scontento.....


Era il Nunù di Valeria, se la portava a letto, sotto le coperte. Era bellissimo quando prima di coricarmi andavo a dar loro il bacio vedere quei due musini vicini! Micia non era stata sterilizzata. E ad ogni "calore" erano guai! Le famiglie degli amici a turno hanno adottato un piccolo della Micia!


Ricordo una sera, eravamo a cena da Daniela, che una telefonata mi fece ritornare a casa perchè lei stava per partorire e, come sempre, voleva me. Io le stavo vicino, l'accarezzavo, le parlavo e con il cucchiaino le davo da bere un po' di latte e così riprendeva un po' di forze! Erano sempre cinque o sei i micini che arrivavano! Prolifica eh!!

Se ne andò per un forte raffreddore, mentre io mi trovavo a Medjugorie. Arrivai la sera, era tranquilla, dormiva tra i panni da stirare, il suo luogo preferito. L'accarezzai, alzò la testa e mi guardò, poi riprese a dormire. Il mattino dopo dormiva ancora. La chiamai e mi accorsi che non l'avevo più. Tra le stelle del cielo i suoi occhioni brillavano.


I miei figli intanto erano cresciuti. Enrico, 18 anni, "filava" con Raffaella e dopo aver dato la maturità si era iscritto a "filosofia" Ada, 20, frequentava ultimo anno del corso per infermiere professionali. Era molto impegnata.

Una sera Enrico arrivò a casa piangendo. Quando gli ho aperto la porta mi buttò le braccia al collo, era già più alto di me, e mi disse che la Raffaella lo aveva lasciato! (meglio così)

Lo consolai come potevo e poi gli dissi: "Senti Chicco, se andassimo al canile a vedere se troviamo un cucciolotto a cui potresti donare l'amore che avevi per Raffaella, che ne dici?" "Dai mamma, facciamolo!

Non ho ancora parlato di Paolo che sopportava pazientemente tutti gli animali che abitavano con noi. Il suo motto era, ed è, "Io amo gli animali, ma a casa loro!"

Gli parlammo del cane...ovviamente era contrario....ma poi, ma se....

Enrico sottovoce mi diceva "Mamma insisti, ti prego, non mollare!"

E arrivò "Nice"

E' vissuta con noi 15 anni. Il suo amore e devozione era per Enrico. Paolo era però incaricato di farle fare i giretti, di giorno e di notte. Era talmente contento che spesso la dimenticava da qualche parte. Una sera è sceso portando con sè solo il guinzaglio.Va beh, arrivato al solito prato.... è tornato a prenderla-

Contemporaneamente a Nice arrivò Matisse, un bel micione che per una nefrite improvvisa ci lasciò dopo poco tempo.




Attualmente abbiamo Golia un miciotto rosso, tenerissimo e a volte come pensionato, arriva Caffè, il micio di Elena.

Ne conbinano di tutti i colori....ma si cercano e giocano molto insieme.

Golia è la mia sveglia! Se all'ora stabilita da lui non mi alzo...eccolo che arriva e mi accarezza fino a quando ben sveglia gli ubbidisco!.

Quanti occhi ci guardano dal cielo per consolarci e ricordarci che insieme siamo stati bene!

  


Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

0 commenti:

Posta un commento

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...