Felicità è....

8 comments


Introduzione alla S. Messa del 1° Giugno 2014

In questo giorno, per noi importante, perchè rinnoviamo le promesse che ci scambiammo 50anni fa', mi piace ricordare che Maria, Madre amorosa, con Gesù, Suo Figlio, ci hanno sempre tenuto per mano indicandoci la strada della speranza in cui vivere.
Sappiamo che il Signore ci parla attraverso segni ed avvenimenti. Io abitavo a Milano, Paolo a Novara. Ma dovevamo incontrarci perchè Qualcuno ci guidava!

Signore Tu solo sai quante cose diverse ed uguali passano per la testa di ciascuno di noi. To solo conosci i nostri sentimenti che parlano di vita vissuta insieme tra momenti di gioia e di dolore e di momenti di attesa per  giorni sconosciuti che sarebbero arrivati.
Ti chiediamo di proteggerci e di aiutarci oggi come ieri, ieri come domani, domani come sempre.
Ora che i nostri capelli sono bianchi e gli occhiali aiutano la nostra vista un po' indebolita, mantienici saldi sulla Tua strada per andare incontro a quanti abbiamo perso lungo il cammino.
Ricordaci di ringraziarTi, quando il mattino i primi raggi di sole incontrano i nostri occhi e la sera, quando le stelle donano la loro luce al cielo, per la giornata che ci hai donato.

Grazie ancora per i doni preziosi che ci hai imprestato e che noi amiamo tanto che sono Ada e Elena, Enrico, Pamela, Giacomo e Francesco. e Valeria e Luca che sono già con Te nel cielo azzurro.

Grazie Signore!

Felicità è accorgersi che le scarpe indossate fanno male.
Felicità è accorgersi che dalla camicetta scelta per l'occasione, parte il bottone centrale.
Felicità è cercare di fare entrare nella pochette da cerimonia un portafoglio troppo grande.
Felicità è non riuscire a sistemare la pettinatura come vorresti.
Felicità accorgersi che sei tremendamente in ritardo malgrado la sveglia sia suonata alle sei.
Felicità è capire che bouchet, pochette e bastone continuano ad intralciarti.
Felicità è essere già in chiesa e scoprire che l'anello è rimasto a casa.
Felicità è scoprire che il ristorante è chiuso perchè la proprietaria s'è ammalata.
Felicità è trovare subito un altro ristorante.....
Felicità è una risata fatta tutti insieme perchè l'allegria non ci ha abbandonato accorgendoci che alla fin fine tutto è filato liscio.....e che Giacomo,  Francesco e Elena mi hanno riempito di riso!
Francesco con molta forza!!!
Di questa giornata, dove il sole non è mancato, ringraziamo con tanta gioia il Signore.





Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

8 commenti:

  1. Il grido proprio dell'uomo è domanda di felicità.

    In questo grido sta la radice, il seme della creatività.

    Il soffocamento del grido della felicità equivale

    allo spegnimento della scintilla dell'inventiva.

    Oggi c'è la tecnica, come applicazione della scienza,

    la quale dice un'infinità di piccole verità in funzione di una gran menzogna.

    Quando non c'erano né jet né missili, Leopardi

    poteva immaginare:



    Forse s'avess'io l'ale
    da volar su le nubi,
    e noverar le stelle ad una ad una,
    o come il tuono errar di giogo in giogo,
    più felice sarei, dolce mia greggia,
    più felice sarei, candida luna.






    Oggi che l'uomo che va con i missili a contar le stelle

    ad una ad una, non credo sia di un granello più felice.

    La felicità è qualcosa d'altro.

    RispondiElimina
  2. Una volta per me la felicità era preparare il caffè la mattina con la moka che sbuffava e gorgogliando, forse, cantava anche.
    Andare da Bruna, che fingeva di dormire, con la tazzina fumante. Un abbraccio e un bacio. Un giorno nuovo e un amore che cresceva.
    Ciao Lucia.

    RispondiElimina
  3. Ciao Gus. Felicità è il riflesso della nostra vita interiore. E' semplicità. Io so, credo di sapere, che hai capito che tutto il mio discorso sulla felicità era ironia per spiegare che nonostante i piccoli inconvenienti capitatici, noi eravamo completamente felici. La descrizione della tua vita con Bruna mi fa immaginare tu con la moka canterina. Ecco come la felicità è più del piacere, più della pace, è Tutto in ogni particella dell'essere.
    Felicità è il silenzio tra noi fatto di tic tac dei tasti sul computer. E' bellissimo quando parli di Bruna. Provo ad immaginarla, e allora divento una bambina curiosa. Mi deve bastare quelle poche frasi che scrivi e che mi fanno tanto partecipe di una vita "rivervata".
    Buonanotte caro amico. "Un giorno nuovo e un amore che cresceva" Grande Gus. Smack sulla fronte.

    RispondiElimina
  4. Vuoi sapere di Emanuela (Manu) Bruna?
    Ho scritto tempo fa un post.

    RispondiElimina
  5. Ieri, se non è stato un sogno,


    sono andato a trovare le caprette.




    Lascio uno spazio vuoto per permettervi di lasciare libero sfogo al vostro stupore.


    Stavo su questa sedia, con il monitor e la tastiera.
    E' venuta mia moglie:
    "Augù, la parrucchiera è piena di clienti.
    Vorrei andare a trovare le caprette.
    Vuoi venire?".


    Sono rimasto perplesso. Non conosco caprette.
    Difficilmente dico di no a mia moglie.
    Camicia, jeans, e l'avventura è cominciata.


    Lei indossava un abitino grigio e una sciarpa di seta curiosa. Pure grigia, ma enorme.
    Un filo di colore sulle labbra, occhi celeste chiaro, i capelli biondi.
    Nelle mani qualche foglia di verdura.


    Il posto delle caprette non era lontano.
    A sud dello Stadio Adriatico. Un prato verde, ai margini della pineta dannunziana, dalle tamerici salmastre.


    Tante volte mi era capitato di passare di lì, ma le caprette non le avevo mai viste.


    Sì, le caprette ci sono. Anche le galline e un piccolo cinghiale nero.


    Le bestioline hanno visto Manu e si sono presentate.
    Ha offerto la verdura, le ha chiamate per nome.
    Ho l'impressione che le caprette abbiano risposto.


    Ho chiesto a Manu: " Ma le conosci da tanto le caprette?"
    Mi ha risposto: "Sì, da tanto. Mentre tu eri al lavoro, avevo sempre un attimo di spazio
    libero per trovare le mie amiche".



    RispondiElimina
  6. Non trovo parole per commentare questa "favola bella" che m'intenerisce il cuore donandomi quel tipo di felicità di cui parlavamo ieri. Grazie Gus per questo regalo. Ogni regalo che un amico ti fa' è un pensiero di felicità.
    "Può forse una distanza materiale separarci davvero dagli amici? Se desideri essere accanto a qualcuno che ami non ci sei forse già?"Richard Bach Buonagiornata.

    RispondiElimina
  7. Nemmeno io trovo le parole per parlare di Bruna.
    Ciao Lucia.

    RispondiElimina
  8. "Un buon matrimonio è quello in cui ciascuno
    nomina l'altro guardiano della propria solitudine
    dimostrando in questo modo la massima fiducia.
    Se accettano l'idea che anche tra le persone più unite
    esistono infinite distanze
    tra loro può nascere una meravigliosa esistenza
    fianco a fianco
    e se riescono ad amare lo spazio che li separa
    avranno la possibilità di vedersi sempre come un essere unico
    e vivranno nell'Amore."(Rilke)

    RispondiElimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o