Un pomeriggio di sole

32 comments





Oggi il sole invitava ad uscire, a camminare guardando l' ombra che gli alberi, ancora spogli, incominciano a disegnare.
Io in questi giorni non vado tanto bene e mi sono accontentata del mio balcone, ancora privo di fiori, ma con due seggioline proprio comode, anche se, non proprio come me, un po' stagionate. 
Ho guardato gli alberi del giardino: la quercia, un ippocastano e due Tigli. Questi miei amici sono proprio sotto al mio balcone e d'estate mi regalano profumi e ombra.
L'aria un po' frizzantina mi ha obbligato a mettere qualcosa sulle spalle. E mi sono riseduta a guardare e a pensare.
Ora davanti a casa mia c'è un condominio, grande, che mi toglie quel bel panorama che anni fa mi affascinava. C'era una vista stupenda delle montagne. C'era, e c'è ancora, il Monviso con l'inizio della catena delle Alpi. Ogni giorno era diversa, perchè dipendeva dal tempo e dalla luce: un giorno bianche, se c'era la neve, un giorno scure, se erano nascoste dalle nuvole e al tramonto rosa con le nuvole colorate da un magnifico tramonto. Mi ricordo che ogni mattina ero curiosa di vedere e mi interrogavo: come sarà oggi il mio quadro speciale?
Ora, tanti appartamenti, tante famiglie e il panorama di allora posso solo ricordarlo. Oggi ci sono gli alberi, nudi ancora, senza una gemma, ma ho scoperto qualche nido che tra poco, tornerà ad essere abitato. E ci saranno nuovi canti e nuovi cinguettii.
Ripensando a tutto ciò ho scoperto come sono bisognosa, desiderosa e dipendente da Dio: non posso fare a meno di cercare la Sua presenza.
Il sabato o la domenica, i miei figli vengono a pranzo: figli e nipoti. Quanta gioia in me e quando ritornano alle loro case mi scopro a pensare: ecco il mio nido è ritornato vuoto.
Paolo è una persona silenziosa, sempre con un libro in mano, assorto nelle sue letture preferite o a guardare le partite alla televisione. Certo anche la politica ruba molto del suo tempo; allora io parlo. Sì parlo col gatto, con le piante, con Valeria, con Dio o con chi riempie i miei pensieri in quel momento. Ogni tanto Paolo viene dove mi trovo e mi chiede: mi hai chiesto qualcosa?. No, no, parlavo tra me e me.... 
Ora è tardi è il tempo della preghiera e dell'abbandono alle carezze del mio Signore. Questa sera è il giorno in cui si inizia la novena delle rose a Santa Teresa del Bambino Gesù e del Sacro Volto.
Quando mi accorgo di come la vita è piena di significato penso che è stupendo lasciarsi sorprendere così.






Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

32 commenti:

  1. Da queste poche righe si vede che sei innamorata :) Non credo in Dio, io, ma nell'amore sì, ed è quello che per me conta. Adoro la primavera e i bei panorami. Peccato per il palazzone. Fai un po' come Leopardi con la siepe ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e ben arrivato! Non voglio rovinarti l'incontro col mio blog Facendo la saccente.Credere all'amore è la dimostrazione di un cuore buono che ama le cose belle......Non ricordo quella poesia di Leopardi, ma ho il libro in cui sono raccolte tutte e oggi nel pom. prima di uscire, la leggerò. Un abbraccio Perchè "Cervello Bacato?" Ciao!

      Elimina
    2. Figurati, anzi concordo :) Almeno lo spero insomma. La poesia è L'infinito di Leopardi comunque. Il mio nome invece è tutto un mistero, forse... Chi lo sa!

      Elimina
    3. Ti ringrazio per avermi fatto rileggere una bellissima poesia.
      ...tra questa immensità s'annega il pensier mio: e il naufragar m'è dolce in questo mare!. Oh ti prego ritorna anche se pronunciare il tuo surname mi sembra di offenderti! Ciao! spero a presto!

      Elimina
  2. Non è che il nido torna vuoto, è che ci sono altri nidi ormai, che si contaminano col tuo! :)
    Ieri anche io pomeriggio di passeggiate ma che è diventato subito frizzante.

    P.s. sei ufficialmente sul Moz o' Clock!^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi ne parlavo con la Dani. Non m'aspettavo incontri così belli! Grazie A presto. Buonanotte

      Elimina
  3. Mi alzo presto, bhè sono già le nove! Ciao Miki l'intervista mi è piaciuta e a te? Mi piace anche il tuo commento. Bene il sole brilla già e invita a passeggiare...ma oggi mi attendono un po' di lavori casalinghi che negli ultimi giorni ho trascurato. A te buona passeggiata! Oltre all'augurio di una giornata particolare.....Ciao e grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie a te per tutto, in primis per aver partecipato all'intervista! Continueremo ad essere mondi opposti (almeno finché tu non diventi pagana :p) ma è sempre bellissimo dialogare con te!! :)

      Moz-

      Elimina
    2. Anche per me è un piacere conoscere le tue risposte ai miei post. Mi sproma a ricercare temi forse ovvi ma che possano piacerti. Notte Miki

      Elimina
  4. Buongiorno, son arrivato qui tramite Moz e essere accolto da queste note, come dicevo da lui, mi ha dato una certa serenità! Anche davanti casa mia avevo uno spazio verso cui guardare, dal terrazzo vedevo il mare. Adesso solo case.
    La cosa bella di noi umani, è che torniamo sempre al nostro nido, come i suoi figli! Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pier! Ho trovato un video musicale con tanti pezzi tutti piacevoli. Il primo dal film Giulietta e Romeo io lo trovo appassionante!
      Sai che la mia casa prima era in periferia? Ora, come diceva Celentano...solo cemento! Hai voglia di raccontarti? Ti aspetto in questo nuovo nido! Buona notte

      Elimina
    2. Nel commento che segue era la prima risposta a te che si è intruffolato dove voleva lui!

      Elimina
  5. Accogliere ecco la parola di oggi. Inoltre ringrazio Miki per gli amici che amorevolmente mi vengono a trovare. Ci sono degli avvenimenti che vanno oltre e che entrano nel cuore. Grazie delle tue parole......(...suoi figli...correggi tuoi figli) e spero di rileggerti! Buona e serena giornata!

    RispondiElimina
  6. Ciao,
    sono venuta a sbirciare dopo aver letto la tua intervista da Moz. In verità ti conoscevo già attraverso Moz, Daniela e Antonella, quindi ero già passata a leggere qualcosa altre volte solo che non ho mai commentato.
    Io abito vicino al mare, prima vedevo anche la spiaggia, la gente che faceva il bagno, gli ombrelloni; ora hanno costruito dei palazzi quindi vedo solo il mare aperto le barche e se mi sveglio presto con la bassa marea vedo un pezzo d'Albania. Mi è piaciuta molto la tua ultima frase, hai ragione è bello lasciarsi sorprendere cosi ;)
    buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ti ho letto dalla Dani. Verrò a trovarti, ma non so quando. Ultimamente ho qualche disturbo che non mi permette di fermarmi a chiacchierare come vorrei. Tutti questi commenti mi hanno stupito. Ero pronta ad altro tipo di commento....invece. Sono felice. Grazie ancora! Dove abiti? Verrò a trovarti....presto. Buona serata

      Elimina
    2. Tranquilla, io non scappo e il mio blog è sempre aperto a tutti. Comunque ti capisco anch'io ultimamente non sono capace di commentare come vorrei. Abito in Puglia. a presto ;)

      Elimina
    3. Audrey ho viusitato la Puglia col Camper. Città bianche con un mare blu. stupenda! 'Notte. arriverò sul blog-

      Elimina
  7. Pur non essendo nè cinica nè supponente, credo solo a ciò che vedo.
    Mi ha conquistata la tua frase sugli alberi, che anch'io considero amici, veri e propri 'maestri silenziosi'.
    Amo l'amore, di qualsiasi genere, quello che si coniuga con rispetto.
    Ho una mia passione, un debole che ha origine nella mia infanzia : i cani, che amo come me stessa.
    Bentrovata e grazie a Moz.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì: grazie a Moz ho incontrato persone fantastiche! Nasce lo stupore per incontri che mi appassionano. Sai Cristiana che, da sempre, io amo gli animali. Quando i miei figli erano piccoli ho incominciato a farglieli conoscere e quindi amarli, con i canarini. Poi i pappagallini. Poi i criceti e le tartarughe d'acqua.....via via cresceva la loro statura e anche l'importanza che custodivamo nel cuore. E' arrivato il primo gattino: piccolo nero. Lo avevamo visto galleggiare in un rigagnolo. Non si poteva lasciarlo lì. Ecco che Mose è entrato nella nostra casa. Gioia grande! Poi le vacanze e lo abbiamo affidato ad una signora che mi aiutava in casa. Mose si è perso....E adesso? Subito al gattile per una bellissima Micia. Quanto amore dato e ricevuto. Quante famiglie del quartiere hanno adottato i suoi micetti. Aveva 12 anni quando se n'è andata nel paradiso degli animali! Io ero andata a Medjugorie (era il 1982) da poco si parlava delle apparizioni. Con il Camper e con amici della Parrocchia, assetati di verità, abbiamo vissuto momenti unici, una spiritualità che penetrava in tutto il nostro vivere. Sono tornata, Micia raffredata, mi ha aspettato e nella notte è morta. Poi è arrivato Matisse. Un gatto rosso. dolce: il Nunù (nel mio gergo sono i peluches) di Valeria. Dormiva con lei, con Enrico e Ada
      era affettuoso, ma Valeria..... Per un determinato episodio, forse farò un post, è arrivata Nice. Una cagnolina che ha vissuto con noi fino a 16 anni.
      Nice era soprattutto di Enrico. Ora c'è Golia un gatto rosso anche lui con cui parlo e che pare mi capisca. Come vedi un piccolo angolo di amici pelosini e no. I miei figli hanno: Enrico Bella un Golden River e Ada Caffè un micione grosso e viziato. Ho chiacchierato molto, scusami e arrivederci a presto, magari da te! Serena serata!

      Elimina
  8. Leggo, accompagnata dalla musica che parte quando si apre questa pagina. Non posso fare a meno di provare un brivido. Perché anche io mi affaccio dal balcone e vedo il cantiere, anche io prima vedevo le Alpi. Anche io mi stupisco nell'annusare il vento che passa fra i rami degli alberi.
    E poi, mi chiamo Valeria.
    E' bello trovare questo posto, nonostante dentro di me non ci sia quella luce di fede che in te si vede così chiaramente, e che è così pulita...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valeria, Valeria è per me un immenso piacere pronunciare il tuo nome. Ho desiderato tanto la mia seconda figlia: speravo proprio fosse femmina e che si sarebbe chiamata Valeria. Le ragazze che si chiamano così sono belle, immensamente belle. Infatti lei era bella, testarda e amava il suo babbo di un amore viscerale. Mi diceva: "quando sarò grande mi farò anch'io le mechès come te, così il babbo avrà due amori: tu, mamma e me". Ada e Enrico saranno anche loro coccolati dal babbo, ma noi di più!
      Valeria è ora il nostro Angelo che ci protegge e ci accompagna sulla strada faticosa della vita. Mi ricorderò il 29 aprile di farti gli auguri? Spero proprio di sì. Anzi lo so. Ora grazie delle tue belle parole. Un bacio e una dolce carezza.

      Elimina
  9. Leggendo quello che hai scritto si può pensare che tu stia galleggiando serenamente sulle acque del mare.
    E' bello leggerti.
    Ciao Lucia,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gus. Avevo bisogno di trovare tra i commenti anche il tuo. Buona notte!

      Elimina
  10. Ciao Lucia, eccomi giunta qui anche io dal blog Di MikiMoz.
    E' un piacere consocerti e dare un'occhiata qui al tuo spazio, credo che tornerò spesso e volentieri :-)
    Se ti fa piacere passa da me, sarei felice di farti conoscere un pò del mio mondo di donna, mamma e moglie.


    PS: sai cosa mi è piaciuto tantissimo di questo tuo post? Ti sembrerà strano, ma è la parte che riguarda tuo marito (Paolo è tuo marito, giusto?) perchè mi ha fatto tenerezza e non so perchè mi ha anche un pò commosso, vi ho immaginati come se vi vedessi, con lui che ti domanda "Mi hai chiesto qualcosa?" e tu che gli rispondi "No, parlavo tra me e me..."....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maris, Maris Stella. (è uno dei nomi con cui si chiama Maria la nostra mamma Celeste?) Passerò da te. Sicura.
      Il mio Paolo? Sì, è una persona molto dolce e a volte molto spiritosa ma di un Humor tipicamente inglese...infatti in molte conversazioni tra amici ogni tanto debbo intervenire dicendo: guardate che scherza!
      Lui si immerge nella lettura e non c'è più telefono che squilla, citofono o
      discorso che lo distragga. Idem per i films o partita. E poi la politica!
      La sera, dopo cena ci sediamo vicini e guardiamo il telegiornale, allora il silenzio è d'obbligo. E lui, che durante la giornata si è informato sui fatti accaduti da news 24, si addormenta. Il mattino si alza presto 6, 6 e 30, quando io arrivo in cucina mi viene incontro augurandomi il Buongiorno, mi abbraccia e mi bacia e io ricambiando il bacio mi struscio un po'.
      C'è tanta tenerezza tra di noi e mi prende in giro se gli parlo del pc e degli avvenimenti che mi accadono sul blog! Non dimentica gli anniversari etc etc. e fa pochissimi, anzi niente, complimenti! Ricordo un pomeriggio in cui avevo comperato un bel pigiama per poi andare in vacanza con i ragazzi della Parrocchia. Gli chiesi il suo parere mi disse, sì, sì ti stà bene! Ma Paolo è un pigiama! Ah volevo ben dire!
      Ora dopo aver parlato a profusione, mi parlerai di te? Del tuo essere donna, madre e moglie? Ti aspetto. Un abbraccio!

      Elimina
    2. Cara Lucia,
      grazie per avermi descritto un pò il tuo Paolo e anche un pò il vostro vivere insieme, lo trovo bellissimo. Stare insieme tanti anni, dividere la vita. Io ho sempre detto che ho capito di amare davvero il ragazzo che poi è diventato mio marito quando mi sono ritrovata a pensare di voler invecchiare insieme a lui. Io se penso a me tra 40 anni mi vedo con lui.
      Siamo sposati da 7 anni e mezzo, abbiamo due bellissimi figli (una monella di 6 anni e mezzo e un monellino di 3) che devono fare i conti con un disturbo dello sviluppo di tipo autistico. Questo vuol dire che l'impegno di essere genitori e in particolare il mio di mamma, che sono quella che non lavora fuori casa e quindi trascorro con loro la maggior parte del tempo, è bello tosto. Se passerai da me avrai modo di leggere che la monella sta già migliorando tanto, il monellino ha cominciato da poco il percorso riabilitativo con la terapia di psicomotricità.
      Il mio mondo è fatto di corse tra scuola elementare, asilo, centro di riabilitazione neuromotoria e casa, ma anche di libri, di musica, di ricette di cucina e di soprattutto di amore.
      Ecco, la premessa è questa. Il resto lo potrai scoprire pian piano se verrai a legegre da me ogni tanto. Ne sarò felice, ma naturalmente non ti metto alcuna fretta, fai con calma e quando hai modo.
      Un abbraccio, alla prossima!

      PS: il mio nome competo è proprio...indovina? Maristella! E la mia mamma lo scelse in onore della Madonna della Stella che si venera in un piccolo Santuario a Foligno (PG), conosciuto perchè a Spoleto vive una mia zia.

      Elimina
    3. Sono come il coniglio bianco....ho fretta ma tu sei molto importante! Mi fermo un attimo per dirti che conosco la fatica che fai. Devo scappare, ti penserò pregando. e ci rileggeremo al ritorno al massimo nel pomeriggio.Ciao Ciao Lucia

      Elimina
    4. Sono stata visitata....Uhm ....ginecologa e otorino...Non enrto nei particolari. Tutto bene. Mentre aspettavo ti ho tanto pensato e adesso sono corsa a leggere il tuo blog: anch'io avevo una Lilli: era la mia cinquecento blu! Che avventure! Il tuo post sprizza serenità e allegria, malgrado le disavventure. Ma l'amore fa miracoli. Ho avuto degli incontri con bambini autistici: le loro mamme erano delle persone fantastiche!
      anche con bambini down. Anche lì meraviglia e amore. Elisa l'ho persino fatta recitare! Lei ha fatto un po' di fatica ma era felicissima. Ne è valsa la pena. Quando l'incontro, abita vicino a me e spesso con l'occasione di fare la spesa, da sola, porta a spasso il suo cagnolino.
      Con te è stato un incontro importante, come importante è l'incontro con il Signore. Non ti stupire io parlo sempre di Lui. E' come la tua Lilli, solo che Lui è una Persona vera, che mi accompagna e mi suggerisce cosa dirti. Adesso ti abbraccio stretta stretta augurandoti di trascorrere una giornata serena. Un abbraccio anche alla monella e al tipo di 3 anni. Ciao! Sai che io e Paolo festeggeremo il 50esimo di nozze il 1 giugno?
      Vorrei festeggiare con una Messa e tutti i miei cari (solo famiglia e consuoceri) Niente chiasso. Solo preghiere!

      Elimina
  11. "stupendo lasciarsi sorprendere". C'è tutto un mondo di bellezza in queste tue parole, la sintesi del vivere la vita donata ed il piacere di condividerla... e meraviglioso potersi affacciare sugli alberi... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lampur voglio condividere con te il mio H. Batter!!!!Lo sto debellando con una fitta schiera di antibiotici che mi hanno capire quanto è lungo il corridoio!!!!Scusami. E' tardi devo andare a letto: ho degli impegni da assolvere! Buona notte anche a te. A domani.

      Elimina
  12. Le immagini che hai messo rispecchiano perfettamente le tue parole e le emozioni che ne derivano.
    Bentrovata.
    Quel Moz mi fa scoprire sempre persone davvero interessanti. :-)
    A presto
    MyP

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi Grazie Moz! E grazie a te che mi hai accettato. Torna! Intanto Buona domenica!

      Elimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...