Muoversi verso l'altro

13 comments



Succede che nel rapporto di coppia il marito non riesce a capire la moglie, ed è una situazione reciproca.
Così nel lavoro, nei rapporti sociali, in politica, nei conventi, nelle osterie e anche negli spazi virtuali.
C'è una crisi di disponibilità. Ognuno si sente vittima dell'incomprensione dell'altro, ma non mette mai veramente in discussione se stesso, tranne con una generica affermazione più o meno di questo tipo: "Forse anch'io avrò le mie colpe, però....".
Questo comportamento, assunto un po' da tutti, crea una serie di situazioni a catena che si possono rimuovere solo con atti concreti di buona volontà, non con generici discorsi.
Se ognuno di noi aspetterà, seduto in un angolo, che gli altri vengano incontro alle sue esigenze, sicuramente noi rimarremo ai margini della vita e tagliati fuori da ogni colloquio.
La volontà di capire, di sentire e vivere il problema degli altri, il nostro prossimo, ci toglie dall'isolamento, spezza il guscio del nostro egoismo, ci fa scoprire amici, e non dovunque gente che ci vuole male o che ci fa del male.
Per orgoglio, per presunzione di essere migliori dell'altro, a volte solo per pigrizia, non riusciamo ad aprirci a chi abbiamo di fronte ,a tendergli la mano e ad andare incontro ai suoi bisogni ,alle sue esigenze. E le rare volte in cui ci sforziamo di metterci da parte un attimo per capire l'altro, lo facciamo con chi non merita. Veniamo delusi ,e ci convinciamo che essere egoisti è davvero l'unica soluzione possibile. Non è vero. Vale sempre la pena di fare un primo passo verso gli altri.
Non dobbiamo scoraggiarci nella ricerca delle persone di grande umanità. Ci sono e bisogna trovarle. La delusione non può toglierci lo stato d'animo di fiducia.
Perché il luogo comune: "Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio" porta solo l'uomo verso la solitudine.



Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

13 commenti:

  1. Una analisi dei tempi che viviamo,del modo in cui ci rapportiamo agli altri che spiega il senso di solitudine che affligge la società odierna.Che poi quando diciamo società,dovremmo ricordarci che siamo noi,ognuno di noi a fare la società.Hai ragione,un po di fiducia ed il coraggio di metterci in discussione aiutano e ci aiutano.Grazie per le tue osservazioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo ,Chicchina, l'individualismo è generalizzato. L'uomo non pensa più al proprio prossimo.
      Ciao.

      Elimina
    2. NON PENSA A SE STESSO ... RIsPECCHIanDOSI nel PROssimo!

      Elimina
  2. Risposte
    1. Per me le riflessioni sono tutte verso se stessi. Dopo TUTTO è per il PROPRIO FINE, anche se è rivolto all'altra immagine e somiglianza di Dio. Spero che si comprenda una buona volta COSA voglio far capire. Rimproveri tipo ingiurie e offese SONO sempre delle SCONFITTE.
      E' una MIA RIFLESSIONE!

      Elimina
    2. Ma SI AMO sicuri che dopo BEVUTA l'ACQUA VIVA non ne ABBI-AMO più biSOGNO?
      O il SIGNI-FICAto è che non ci a.C.conTEnTEremo di altre ACQUE?

      Elimina
    3. Una volte bevuta l'acqua viva non possiamo più farne meno.
      E' l'acqua dell'anima, mentre le altre sono solo del corpo.

      Elimina
    4. Perciò NON AVERE PIU' SETE in eterno, non vuol dire smettere di AVERE SETE, ma avere SETE della VERA VITA, VERA SORGENTE di VERITA' e SPIRITO STESSO, STRARIPANTE e INONDATORE dell'AMORE MISERICORDIOSO E TERNO (vedi TRINITA': Padre, Figlio e Sposa).

      Elimina
  3. Ciao Lucia *_*, tornata ora dal ritiro, ricarica effettuata♥
    Buona domenica sera!
    Bacione

    RispondiElimina
  4. Io sono stato al pozzo di Giacobbe e insieme alla samaritana abbiamo bevuto l'acqua viva.
    Ciao Dani.

    RispondiElimina
  5. E' proprio così cara Lucia, andare verso l'altro richiede coraggio. E' un passo che va fatto e che poi ci regala sorprese bellissime come anche delusioni. Queste dobbaimo metterle in conto senza che possano essere di inciampo nel nostro cammino. Tantissimi bacioni ^_^

    RispondiElimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...