binario 21 - giorno della Memoria

6 comments
shoah
Immobile, cupo e inquietante testimone dei tempi più terribili: al ben nascosto e sotterraneo  binario 21 della Stazione di Milano  il treno è ancora lì, muto residuo  della Shoah tutta italiana. Eppure d'intorno, come luogo imprescindibile della nostra troppo spesso frettolosa memoria, il Memoriale della Shoah si erge  come silente monito ed esempio di eccezionale recupero storico e filologico. E finalmente si offre ai cittadini: domenica 26 e lunedì 27 gennaio 2014, il sito viene  eccezionalmente aperto al pubblico con a  disposizione Ciceroni d'eccezione..«Ripensando a quattro anni fa, quando in questo stesso luogo, posavamo la prima pietra che avrebbe dato vita al Memoriale, resto quasi incredulo di fronte al valore e all'unicità del risultato a cui siamo arrivati. Questo è un luogo dove la memoria parla di chi non c'è più, e al tempo stesso educa al rispetto e alla convivenza civile le menti di chi c'è ora e di chi verrà. In tempi di negazionismo, la memoria è emergenza quotidiana, necessità civile di cui abbiamo sempre più bisogno per contrastare l'incapacità di trasmettere i valori della nostra società alle future generazioni»


 



Torniamo ai giorni del rischio,
quando tu salutavi a sera
senza essere certo mai
di rivedere l'amico al mattino.
E i passi della ronda nazista
dal selciato ti facevano eco
dentro il cervello, nel nero
silenzio della notte.
Torniamo a sperare
come primavera torna
ogni anno a fiorire.
E i bimbi nascano ancora,
profezia e segno
che Dio non s'è pentito.
Torniamo a credere
pur se le voci dai pergami
persuadono a fatica
e altro vento spira
di più raffinata barbarie.
Torniamo all'amore,
pur se anche del familiare
il dubbio ti morde,
e solitudine pare invalicabile…(Padre Turoldo)

Io vorrei ricordare gli "apparecidos" Argentini, imprigionati, torturati e poi ammazzati.- Lacrime di mamme che abbracciano l'aria  sognando il volto dei figli perduti. Dove? Nessuno sa. Ma io ricordo e prego per gli invisibili.
Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

6 commenti:

  1. Un pensiero alle vittime di ogni lager, di ogni epoca.

    Moz-

    RispondiElimina
  2. L'uomo come può diventare cattivo!!
    Ciao Lucy, un bacione!
    Dani

    RispondiElimina
  3. Ricordare perché non accada mai più.
    Ciao Lucia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Testimonianze, libri, film .... bastano a rendere l'idea di ciò che è accaduto.? Penso di no. Notte Gus

      Elimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o