Benvenuto Daniele

8 comments




Daniele nell'estate del 1985- a Arenzano nella casa di Elena









«La scoperta di essere amato è l’esperienza più importante della vita. Ed è quella che ci rende capaci di amare. Quando si vive la gioia di essere accolti, si diventa capaci di accogliere».



Avevo letto questa frase. Prima di abbandonare gli occhi al sonno mi venne in mente e la collegai ad un discorso sentito nel pomeriggio. "E' un bimbo di tre anni e gli stiamo cercando una famiglia che lo accolga per un po'"....



Enrico e Ada avevano la loro camera e il loro letto. Il letto di Valeria però era vuoto...
Nel nostro tempo  si dibatte tanto attorno alla convivenza fra uomini e donne di diverse culture, etnie, lingue e religioni, vi racconto di come invece è semplice l' accoglienza di chi non conosci, ma che sai essere bisognoso di tutto.
 
Era domenica. A tavola si parlava di varie cose. Io stavo zitta. Ho guardato tutti negli occhi e dissi:"se vi dicessi che sul pianerottolo c'è un bimbo di tre anni che piange, gli aprireste la porta?"

E' così  arrivò Daniele.

Piccolo, biondo, con i capelli a caschetto. Nessun sorriso. Poche parole. Anzi, pochissime. Aveva vissuto in comunità. L'unico uomo che conosceva era il sacerdote che andava là a dire Messa la domenica. La sua mamma era single, senza casa e senza lavoro. I servizi sociali per fare in modo che si rendesse indipendente (viveva anche lei in comunità) le tolsero Daniele.

L’adozione e l’affido sono doni straordinari che però sono chiamati a misurarsi con la realtà della famiglia che accoglie, cioé stanchezze, gelosie, delusioni, litigi, accanto a  tenerezza, gratitudine, affetto, dedizione. Daniele non mi voleva, stava sempre con Paolo e con Enrico. E' stato un anno duro, faticoso. Ricco della Grazia di Dio.

Qualunque persona è altro da me, ed è un segno del Mistero che mi chiama, un segno di Dio nella mia vita.

 Non l'ho più rivisto. So che è grande che la sua mamma si è sposata e che ora ha anche una sorellina.
 
  Ciao Daniele
Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

8 commenti:

  1. Scusa, ma non ti viene mai voglia di rivederlo? Di vedere cosa fa e come è diventato? Forse, se il tutto è durato un anno, nemmeno si ricorderà bene di quei momenti, però chissà...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna essere preparati all'affido:preparati ad accogliere a donare amore e poi a rimanere, per così dire, orfani. Io ho sofferto molto con Daniele. Insegnargli a parlare a fidarsi di me e poi sentirmi dire dalla psicologa:"lei lo ha trattato come un figlio...ma non lo era...ci vuole un certo distacco!" E la presenza continua della madre che turbava ciò che avevo instaurato con lui. Per Enrico era il suo fratellino. Sai ciò che ricordo con più gioia era il momento della nanna: sedermi accanto a lui, coccolarlo parlargli di ciò che avevamo fatto quel giorno, dire le preghiere, e rassicurarlo che la sua mamma sarebbe tornata a vivere con lui. Raccontargli una novella fino a quando tranquillo, si addormentava. E' stato solo un anno, ma molto lungo!
      L'ho sempre seguito da lontano. Ada lo rivede ogni tanto, anche Enrico, io no.Preferisco così

      Elimina
  2. Risposte
    1. Bisogna essere positivi come fai tu, Gus, è stato un anno di vita donata. Buona giornata! Ciao

      Elimina
  3. Ciao Lucia, ricordo bene quel periodo, tu ne hai sofferto parecchio.
    Ma l'amore donato si moltiplica!
    Un abbraccio♥
    Dani

    RispondiElimina
  4. Esperienze che ti segnano... grande forza la tua, accoglienza e separazione, quel "preferisco cosi" che la dice lunga sul tormento di un distacco magari preventivato ma al quale non si può essere mai pronti... ;)

    RispondiElimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...