La storia infinita

18 comments
 
 
Siamo nei giorni che precedono il Natale. Pensavo a cosa posso ancora dire per descrivere l'amore che Dio nutre per noi.Esistere nell'Amore di Dio. E' davvero fantastico averne consapevolezza.
 Nell'Omelia, don Paolo, questa sera ha parlato di una poesia di Montale, venuta a casa, l'ho rintracciata. S'intitola "Prima del viaggio".Parla di una persona che dovendo partire si organizza con meticolosità, prevede tutto.
 La poesia termina con le parole:" Un imprevisto è la sola speranza. Ma mi dicono che è stoltezza dirselo." Ecco noi organizziamo la nostra giornata, la nostra vita,e perchè no, il nostro Natale. Poi una telefonata confonde i nostri programmi.
Ma mi sono allontanata dal motivo per cui ho postato il fotogramma de "La storia infinita"
Perchè proprio questo film? Perchè lo vidi con i miei figli un Santo Stefano di tanti anni fa.
Chi non l'ha visto gli direi vai subito a vederlo, ma non è più in circolazione...Forse non si tratta di un'opera d'arte, non me ne intendo abbastanza per giudicare, ma lì erano presenti alcuni dei valori che spesso oggi dimentichiamo e, almeno per me, danno una grande soddisfazione.
Dopo le acrobazie fatte per riuscire ad entrare era piacevole partecipare all'entusiasmo della platea di bambini che esultavano e trepidavano per la vittoria  del protagonista che doveva vincere il grande "NULLA" che stava invadendo tutto. Mi sembra che il piccolo protagonista si chiamasse Utreiu. Amante del vero, del giusto e della lettura. Vorrei che la gente reimparasse in questo nuovo Natale a fare attenzione al cuore del prossimo, non ai suoi vestiti ed ai suoi atteggiamenti, ma a salutarsi e a guardarsi negli occhi.
 Eravamo entrati al cinema facendo quasi a botte e ne siamo usciti come alla messa di mezzanotte dei giorni d'infanzia.
E' Natale e perfino la gioia dei piccoli è come appannata dal nostro correre inutile, dal non saper guardarci attorno, dalla convulsione degli auguri e dei regali snaturati dalla loro stessa ragion d'essere. Come possiamo far sì che ritorni il Natale in noi e intorno a noi? Dando lezioni di semplicità.
Nella mia letterina a Gesù Bambino (lo facciamo tutti gli anni) quest'anno ho scritto: "Mio Dio Ho bisogno solo di Te, di speranza e...se fosse possibile...di un po' di salute! Grazie"

 
 Letterine Gesù Bambino
 



Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

18 commenti:

  1. Ciao Lucia.
    Per me c'è il Natale ma anche un'assenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco molto bene e non ho parole che possano riempire quel vuoto che hai nel cuore. Ti penserò e pregherò per te per tutti quelli che stanno vivendo un momento simile. Compresa me! Ciao Gus!

      Elimina
  2. E' sempre bello leggere quanto scrivi Lucia, te l'ho già detto, ma voglio riperterlo, scrivi con il cuore e così riesci a toccare il mio.
    Molto bella questa cosa di scrivere le letterine a Gesù Bambino, noi non lo facciamo più lo faceveno i miei figli ma quando erano più piccoli.
    Ciao. Buona giornata. Un grande abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosella: lo facciamo così non ci si sbaglia nel fare i regali!
      Un abbraccio!

      Elimina
  3. Cara Lucia, e' vero quel film ha, per chi ha occhi da vedere e orecchie da ascoltare dei grandi valori...io ce l'ho nella mia vasta collezione di film...un caldo abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fiorella! Un abbraccio caldo caldo! Sto facendo una torta e in cucina c'è un dolce tepore oltre a un bel profumino...

      Elimina
  4. Anche io lo registrai a suo tempo. Quel vincere il NULLA per ridare sfarzo al regno di FANTASIA perchè senza di essa l'uomo è nulla, mi appassionò molto anche se non ero più bambina ed oggi, anche se ho una certa età, continuo a rivederlo...
    P.S anche io scriverò... "Mio Dio Ho bisogno solo di Te, di speranza e...se fosse possibile...di un po' di salute! Grazie"
    Gesù ci ascolterà ne sono sicura, io ne ho avuto già un cenno proprio martedì scorso aprendo la mia cassetta delle lettere: una lettera molto importante per me è arrivata...
    Baciobacio cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco una ventata di ricordi...e di buone notizie...Ciao e come dici tuy, baciobacio

      Elimina
    2. Augurissimissimi per oggi...Baciobacio sempre

      Elimina
    3. Grazie e di nuovo baciobacio!

      Elimina
  5. ´*•…¸(*•.¸✿*✿¸.•*)¸…•*•..
    ✿*✿*✿ Buon onomastico!✿*✿ *✿
    ..¸.•*’ (¸.• ✿*✿ •.¸)`*•.¸¸¸.• ♥


    RispondiElimina
  6. beuna.berzacola13/12/12, 15:09

    Pur se sono di fretta , amica bella, ti auguro un FELICE E GIOIOSO ONOMASTICO... Nella mia città oggi i bambini sono in festa per i doni che ha portato loro Santa Lucia.

    Ti ringrazio per i tuoi commenti. Un abbraccio dall'amica Bruna. ciaoooooooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando, nel 1966, venni ad abitare a Novara, esisteva ancora la tradizione che S. Lucia portasse i dolciumi ai bimbi "buoni". Ora non più ma io ho ricevuto due libri e una palla, con la neve, con dentro la fotografie di noi nonni con i nostri tre nipotini!Grazie degli auguri! Un bacio a te bellissima nonna!

      Elimina
  7. Buon onomastico luce di santa Lucia.

    La storia infinita ne vidi un pezzetto anni e anni fa. Ma non credo di averlo visto tutto. Forse non è il mio genere di film.

    Invece ho girato il tuo pensiero ad una mia amica che oggi è giù, perché lei voleva una femmina, invece le hanno detto che attende un maschietto. Eppure la bambina ce l'ha già. Anche questo è un imprevisto che modifica le attese.
    Il fatto è che s'attendeva qualche cosa di suo, ma non sapeva accettare il dono che viene da Dio.
    AUGURI!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Com'è possibile non essere felici per un nuovo figlio, maschio o femmina! Dille che chissà quali tesori avrà questo bimbo!Un bacione a te Ricc.

      Elimina
  8. Ciao Lucia, e buon onomastico in ritardo.
    Anch'io avevo visto questo film un Natale di tanti anni fa ed era stato bellissimo, mi piacerebbe rivederlo.
    Come te anch'io vorrei ritrovare un po' di semplicità, piccole cose, piccoli doni fatti con il cuore, simboli...invece sembra che sia quasi una gara a chi fa di più per stupire...no, io non voglio che il mio Natale diventi un Natale da centro commerciale.
    Antonella

    RispondiElimina
  9. Ciao Anto. Il desiderio delle cose di una volta: mandarini, caramelle, matite colorate...Il Natale era proprio una Festa!

    RispondiElimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...