orazioni

10 comments

 
 
 
Se al mattino, quando mi alzo il mio pensiero non va al Creatore, capita poi che nella giornata mi accorgo di non attendere alla Sua felicità. Lo so e raramente me ne dimentico. Però a volte succede, un impegno, una telefonata al mattino presto ed ecco allora un segno di croce frettoloso. E pensare che basta un istante e il tempo, diventa tempio, cioè luogo dove sono riempita da Cristo.
Tempo fa, un bel po' di tempo fa, in tutte le case le mamme, svegliando i bambini, facevano fare il segno della croce e i bambini poi, recitavano "Vi adoro,mio Dio, Vi amo con tutto il cuore.." Lo dicevano distratti perchè ancora assonnati, però che un popolo avesse dei bambini educati a donare il primo pensiero del mattino  a Dio iniziando così nel Suo nome la nuova giornata: beh era una cosa magnifica!
 


Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

10 commenti:

  1. Era una cosa magnifica!
    Anch'io quando apro gli occhi il primo pensiero è al nostro Signore e a volte riesco prima di mettere i piedi nelle pantofole a rivolgere il mio grazie per la notte trascorsa e per il nuovo giorno.
    Ciao Lucy♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dani ciao! hai trascorso una buona giornata ? spero di s+; domani catechismo! Un bacio e buonanotte!

      Elimina
  2. Concordo per quanto dici, cara Lucia, purtroppo molte volte anch'io faccio solo in segno della croce quando mi sveglio... Molto bella anche l'immagine del dipinto che hai scelto....
    Ti mando un amichevole abbraccio. Bruna. ciaoooooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Brunella: a volte la fretta ci fa fare delle cose che non ci perdoniamo! E' tanto bello ringraziare il Signore che ci dona una nuova giornata! Notte Brunella e grazie!

      Elimina
  3. In effetti io ho preso "l'abitudine" del segno della croce al mattino e alla sera proprio dagli insegnamenti di mia madre. Baciobacio cara.

    RispondiElimina
  4. Bacio bacio amica mia. Gli insegnamenti che abbiamo avuti da piccole sono quelli che ci fanno camminare sulla strada stretta, ma sicura, dove troveremo Chi ci dà la mano! Buona notte!

    RispondiElimina
  5. Si era una bella usanza ma per avvicinare il Creatore basta ammirare la natura in qualunque momento della giornata e lui sarà più felice di qualunque preghiera.
    Un caro saluto
    Giorgio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giorgio: Dio è anche Bellezza, cioè tutto ciò che fa parte della Creazione, essendo Lui il Creatore. Gesù ci ha parlato degli uccelli, dei fiori di tante cose che appunto fanno parte della natura, ma ci ha detto anche di pregare. Insegnandoci il Padrenostro. Sono contenta del tuo commento! Arrivederci a presto! Un abbraccio!

      Elimina
  6. Carissima Lucia, io trovo il mio Qualcuno nel sorriso di mio figlio, nell' accarezzare i miei gatti, il guardare con un rivolo di lacrime che scendono dal mio viso le foto di tutti i miei cari, leggere lettere che i miei si scrivevano quando erano fidanzati, nell' avere tanti amici. e perché no, anche chi non la pensa come me, trovo il mio Qualcuno anche quando sono arrabbiata con Lui, perché Lui, per me e' un amico che non impone nulla, ma che sa quello che ho nel cuore, sia di bello che di brutto.....ti abbraccio.

    RispondiElimina
  7. Fiorella cara, i tuoi pensieri sono così veri che non lasciano spazio a dubbi: è Gesù che tu incontri nel volto di chi ami.Perchè è nell'esperienza che ogni giorno viviamo e nel giudizio che diamo a ciò che ci accade che tu incontri Dio. Sono felice per ciò che scrivi e ti sento vicina come una sorella. Buonanotte mia cara.

    RispondiElimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...