E. Montale: Forse un mattino

11 comments


Forse un mattino andando
Forse un mattino andando in un’aria di vetro,
arida, rivolgendomi, vedrò compirsi il miracolo:
il nulla alle mie spalle, il vuoto dietro
di me, con un terrore di ubriaco.

Poi come s’uno schermo, s’accamperanno di gitto
Alberi case colli per l’inganno consueto.
Ma sarà troppo tardi; ed io me n’andrò zitto
Tra gli uomini che non si voltano, col mio segreto.


E' l'effimero delle cose: oggi ci sono, domani non più. E' la scoperta che tutte le cose sono niente: "il vuoto dietro/di me un terrore di ubriaco". Ma la stessa, identica esperienza che si descrive in Montale è l'esperienza del mistico religioso cristiano che, vedendo le cose così concrete-la faccia così afferrabile, il corpo così abbracciabile, il cielo e la terra così evidenti nel loro grande spazio-, dice: "Com'è grande il mondo, com'è potente la realtà; permanente è la realtà, niente può vincere la realtà. Eppure tutto quello che vedo domani non ci sarà più! Allora la realtà è tutta segno della parola di un Altro. E' un Altro che io stimo, amo, ascolto, servo, che riconosco continuamente e sempre di più. Un Altro: è il Mistero che sta dietro". Il mistico vede in ogni cosa il Mistero che crea la cosa, che sta facendo all'istante. Come una madre che guarda il suo bambino e pensa che la mano di Dio lo sta facendo in quell'istante.
Ha ragione Montale o il mistico?
Ha ragione il mistico, perchè le cose ci sono! Non si può spiegare una cosa riducendola a zero, dicendo che non c'è, che è niente. (L.Giussani)
Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

11 commenti:

  1. Montale, il mio poeta preferito.
    Ciao Lucia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho acquistato un libro di Giussani "le mie letture". Parla dei suoi poeti preferiti e ne spiega il perchè commentando le poesie che tra le tante sceglie. E' un peccato non postare tutto il commento che lui ne fa. A te piacerebbe! (forse lo hai già) Ciao Gus.

      Elimina
  2. La fede si manifesta e si contempla laddove si percepisce una bellezza diversa.
    C'è qualcosa di ispiegabile, un carisma che va oltre l'emozione delle nostre coscienze, di ciò che siamo di ciò a cui apparteniamo!
    Grazie Lucia!
    Buona giornata
    P.s mi piacerebbe che tu leggessi i miei ultimi post: "Mary" e "dove sei"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Sara. Verrò a leggerti! Buona serata.

      Elimina
  3. Montale rappresenta l'uomo con i suoi dubbi e angosce..il mistico, è già oltre, vive si il dubbio, ma il mistero è già nei suoi pensieri e guarda a Dio con speranza.
    Bellissima questa poesia. Buona serata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Ciao dolce Saray! Per chi ama Montale sa che la ragione non decifra il Mistero, ma rivela la Sua presenza. Arrivederci!

      Elimina
  4. Sera! Piacere di conoscerti Lucia!
    Wow il tuo blog mi ha fatto venire la pelle d'oca con questa musica stupenda *__* buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Shane! Grazie della visita e del commento! un abbraccio

      Elimina
  5. ....pensieri sempre profondi.........
    Un caro saluto Lucia.

    P.S. Complimentissimi!...per il premio... che non ti avevo ancora fatto.
    Ho letto che il dolore alla caviglia è passato, meno male...........

    Ciao! buonanotte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosella carissima hai fatto tardi! La mia caviglia va meglio ma faccio ancora fatica a camminare!Quest'estate è dedicata a me...alla pazienza che non ho! Un abbraccio forte forte!

      Elimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...