U.G.I. Novara

6 comments

Unione  Genitori Italiani
contro il tumore dei bambini
ONLUS

Batte un cuore azzurro al ritmo della speranza.

La sofferenza può arrivare all'improvviso. Veloce. Coglie di sorpresa e ti lascia a terra. Se sei forte riesci ad affrontarla. Ma se sei un bambino, sembra ancora più ingiusto, eppure il dolore, non guarda in faccia a nessuno. E dietro un bambino che soffre c'è tutta una famiglia che, da un momento all'altro, ha bisogno d'aiuto. Accorgersi di non essere soli fa nascere il coraggio. Pura energia che confluisce nelle azioni quotidiane e che nutre la nostra vita, che ci dà la forza di fare ancora un sorriso e di scambiarlo con le lacrime di un bambino.
Il tumore richiede una grande lotta e per vincere bisogna affrontarla insieme. Con tutto il nostro cuore azzurro di speranza.


l'U.G.I. Unione Genitori Italiani contro il tumore dei bambini (ONLUS) è un'associazione di volontariato nata nel 1980 all'Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino per iniziativa di un gruppo di genitori protagonisti della dolorosa esperienza della malattia di un loro bambino. Un genitore protagonista è Andrea che con Franca sua moglie è uno dei promotori dell'U.G.I. Ora il loro bambino Davide sta bene, ma ha lasciato un segno nel loro cuore e anche nel nostro che li abbiamo accompagnati in questa avventura con tante preghiere. Se vogliamo possiamo aiutarli oltre che con preghiere anche con offerte. Sul sito di facebook trovate tutto quello che io non ho detto ed è molto!

Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

6 commenti:

  1. In questa terra anche gli angeli devono caricarsi addosso la loro dose di sofferenza.
    Ciao Lucia.

    RispondiElimina
  2. Quando sento che i bimbi soffrono mi si stringe il cuore.

    Lucia quando ti va passa da me c'è un pensiero per te!
    baci♥

    RispondiElimina
  3. Quanta gente che soffre c'è e anche quanta indifferenza..................
    Finchè non ci tocca............. sembriamo non accorgerci di quanto farebbe anche una sola parola di condivisione con l'altro per dargli la forza di lottare.......
    Che grande esempio questi genitori.
    Cara Lucia, sarà il momento che sto vivendo o l'angoscia di aver perso tempo e non aver capito abbastanza cosa davvero era importante ( Chi dovevo verameete cercare, Colui che può riuscire a dare la serenità tanto agognata), ma quando leggo queste cose sto ancora più male.
    Che se ne fa il Signore di una come me che sa solo lamentarsi e non accettare la sua volontà????????????????

    UN GRANDE ABBRACCIO! Ciao!

    RispondiElimina
  4. Rosella cara il Signore Ti ama ancora di più! Pensa alla Parabola del Padre Misericordioso!Tu hai bisogno di sentire il nostro, come il Suo, abbraccio forte forte! Non essere triste! Noi, parlo anche a nome di Daniela, Riccardo e Antonietta, ti vogliamo bene e preghiamo per te! Buona serata!

    RispondiElimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o