giovedì 28 giugno 2012

Pensieri durante la partita di calcio



Signore, fa caldo in questa sera d'estate. L'eco della partita di calcio rimbalza da una finestra all'altra, ma io non mi appassiono a questo sport. Parlo con Te.
La mia sorellina è in grande pena per una delle sue figlie che è in depressione. E io ho il cuore colmo di tristezza, non c'è posto neanche per una briciola di felicità. La sto cercando in Te. Sono un CD a cui devi alzare il tono e il volume perchè si possa sentire il richiamo della musica che voglio farTi sentire. E' una musica dolce, un po' malinconica ma perfettamente comprensibile. Ho idee arruffate che ritornano ai ricordi d'infanzia e vorrei che invece fossero idee ordinate come un filo di seta che esce dal bozzolo dorato. Le grida gioiose dei tifosi contrastano col mio camminare china, preoccupata di come sarà il domani di Rossana. Pensaci Tu, tienila stretta a Te che senta il Tuo abbraccio e la carezza che darai al suo viso per la buonanotte. E' tardi. Una sentinella che non esiste dice che tutto va bene. Buonanotte Signore.