La Storia più bella di C. Bianchi (1°)

2 comments


Dall'alto del cielo immenso e stellato
Dio misterioso che tutto ha creato,
chiama a gran voce la stella più bella,
la più lucente, sì proprio quella:
"Vola a Betlemme, o bella cometa
ad indicare a tutti la meta:
presto fra gli uomini verrà un piccolino,
il Salvatore, Gesù Bambino".
La stella cometa comincia il suo viaggio
portando nel cielo il lieto messaggio.
La voce rimbomba fin su in Paradiso
e gli angeli sveglia così all'improvviso:
"Che c'è, che succede?", ripeton tra loro
e Dio misterioso risponde a quel coro:
"Andate angioletti laggiù tra i pastori
cantate con gioia, apritegli i cuori,
a loro annunciate che nasce un bambino
che viene per tutti, che è un dono divino!".
E gli angeli presto si mettono in volo
e "Gloria a Dio" cantano in coro.
A quel bambinello che presto verrà
di notte dal gelo chi lo scalderà?
Pensa e ripensa Dio misterioso
mentre il creato attende gioioso:
"Oh tu Madre terra che accogli ogni seme,
proteggi, riscalda il bimbo che viene!".
Ed ecco una grotta è pronta laggiù
e lì nascerà il Bimbo Gesù.
Però anche Gesù che nasce piccino,
come ogni bambino vorrà il suo lettino:
con un sussurro, chiamando pian piano
Dio misterioso risveglia anche il grano:
"Tu che agli uomini il pane sai dare
con le tue spighe una culla puoi fare!
Il Salvatore si accontenterà
di quello che ognuno donare potrà!".
Ed ecco di paglia è pronto il lettino
e lì dormirà Gesù Bambino.
Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

2 commenti:

  1. Ciao Lucia, un bel blog veramente, anche se il carattere scelto per i testi spesso non è di facile lettura... Ce la faremo?

    RispondiElimina
  2. Riccardo, grazie del prezioso pensiero! Il carattere? In questi giorni c'è poco tempo per il pc Dopo. La prossima settimana verrà, forse, Daniela!

    RispondiElimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o