Prego di G. Sacino (16a Domenica del Tempo Ordinario)

Leave a Comment


Signore Gesù,
quante volte abbiamo considerato
fuori del Tuo regno
coloro che non la pensavano come noi.

Di Girolamo Savonarola, da alcuni
considerato eretico,
oggi se ne proclama la santità.
Rosmini, amante della Tua Chiesa,
e come tutti gli amanti, molto esigente
perchè fosse sempre bella,
ebbe i suoi scritti messi all'Indice,
ma oggi tutti riconoscono il suo amore generoso
a Dio, alla Chiesa, alla verità.
E guardano a lui come a un santo.

E l'elenco potrebbe continuare.

Questo purtroppo succede anche tra noi,
nelle nostre parrocchie,
nei nostri gruppi ecclesiali,
nelle nostre famiglie,
quando ci si dimentica dell'umiltà
e ci si allontana dalla carità,
quando si ha fretta
di "separare il grano dalla zizzania".

Ti chiediamo perdono
per i grandi peccati della storia
e per le nostre mancanze quotidiane,
in cui non c'è stata la pazienza di saper ascoltare,
di saper sperimentare, di saper discernere,
nè l'umiltà di capire
che il Tuo Regno si sviluppa in noi e nel mondo
in modo diverso da come noi vorremmo.

Perdonaci e ricordaci che Tu,
Signore e Dio,
"padrone della forza, giudichi con mitezza,
ci governi con molta indulgenza
perchè il potere lo eserciti quando vuoi
e ci insegni ad amare gli uomini così come sono,
grano e zizzania insieme
dandoci la dolce speranza che dopo il peccato
Tu concedi a tutti la possibilità di pentirsi".
Amen.

Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

0 commenti:

Posta un commento

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...