Fernando Pessoa

giovedì 30 giugno 2011



Valse la pena?
Tutto vale la pena
se l'anima non è angusta
Dio dette al mare
pericolo e abisso
ma è nel mare che
specchiò il cielo.

video emozioni

emozioni di Battisti


Seguir con gli occhi
un airone sopra il fiume e poi
ritrovarsi a volare
e sdraiarsi felice
sopra l'erba ad ascoltare
un sottile dispiacere
E di notte passare con lo sguardo
la collina per scoprire
dove il sole non fa rumore
e guidare come un pazzo a fari spenti
nella notte per vedere
se poi e' tanto difficile morire
E stringere le mani per fermare
qualcosa che
e' dentro me
ma nella mente tua non c'e'
Capire tu non puoi
tu chiamale se vuoi
emozioni
Uscir nella brughiera di mattina
dove non si vede a un passo
per ritrovar se stesso
Parlar del piu' e del meno
con un pescatore per ore ed ore
per non sentire che
dentro qualche cosa muore
nascere un giorno una rosa rossa
E prendere a pugni un uomo
solo perche' e' stato un po' scortese
sapendo che quel che brucia non son le offese
E chiudere gli occhi per fermare qualcosa che
e' dentro me
Ma nella mente tua non c'e'
Capire tu non puoi
tu chiamale se vuoi
emozioni
tu chiamale se vuoi
emozioni.





 

Pane e vino da "Il pane di ieri" di E. Bianchi

martedì 28 giugno 2011



La civiltà del Mediterraneo ha sempre accostato al pane un altro frutto della terra e del lavoro umano: il vino.
Il gratuito accanto all'essenziale, il dono accanto al necessario, la gioia accanto alla sostanza; il pane fa vivere, il vino dà gusto alla vita; il pane ritempra le forze, il vino rallegra il cuore; il pane fa corpo con il lavoro, il vino ne addolcisce le fatiche. Pane e vino sulla tavola sono lì a ricordarci la grandezza dell'uomo e a interpellare la nostra sensibilità. Quanta fatica e quanta speranza sono raccolti in quei due semplici alimenti!
Nel memoriale della Pasqua sono elementi essenziali nella liturgia. Ogni volta che i cristiani si riuniscono per celebrare il grande mistero della loro fede, lo fanno con il pane e il vino disposti sulla "tavola del Signore".
E' così che mettono davanti a Dio tutta la creazione, tutto l'universo fisico, sintesi di ciò che vive, e insieme il lavoro dell'uomo, sintesi della fatica, della tecnica, della scienza, della capacità di abitare il mondo. E con spirito di profezia compiono sul pane e sul vino il gesto compiuto da Gesù, promessa di trasfigurazione di questo mondo e delle loro vite nella vita del loro Signore: al cuore della vita spirituale più intensa, il pane con la sua materialità e il suo significato appare come la realtà, il cibo capace di narrare il più grande mistero cristiano.

Prego di G. Sacino

lunedì 27 giugno 2011



"Venite a stare in disparte con me".
così Tu Gesù, hai detto ai tuoi discepoli,
ma il vangelo non ci dice se accolsero il Tuo invito.

"Venite e vegliate un'ora con me",
ma loro, stanchi e insipienti,
continuarono a dormire.

Ripeti anche oggi l'invito:
"Venite, state con me"
e Tu sei rimasto con noi.

Tu, l'Emmanuele, Dio con noi
ci hai donato il Tuo corpo e il Tuo sangue,
perchè vivessimo in eterno.

Perdonaci per la nostra fretta, ma
per favore, ascoltaci:
ascolta il nostro grazie, povero e corale
per la Tua reale presenza tra noi
e mandaci preti innamorati di Te
capaci di starti vicino
quando tutti vanno via.
Saranno per noi come la stella del mattino
nella notte buia della vita,
ci indicheranno così
la Tua presenza
e il cammino che porta a Te.
Amen.

Amore di Shelley

venerdì 24 giugno 2011



Cos'è l'amore?
Chiedi a chi vive cos'è la vita;
chiedi a chi adora cosa sia Dio.

Pensieri di cielo di Giorgio La Pira

martedì 21 giugno 2011



Certo ogni tanto mi viene nel cuore
un profondo sconforto;
ma poi mi riprendo: sapete come?
Penso anzitutto al Signore, alla Madonna,
all'Angelo Custode, al Paradiso;
e questi pensieri di cielo
soavemente mi rasserenano;
e poi penso a voi:
penso ai bambini, ai ragazzi, ai giovani:
e allora un'onda di speranza e di confidenza
si fa strada nell'anima mia!

vieni con me di Hermann Hesse

lunedì 20 giugno 2011




Vieni con me!
Devi affrettarti però -
sette lunghe miglia
io faccio ad ogni passo.
Dietro il bosco e il colle
aspetta il mio cavallo rosso.
Vieni con me! Afferro le redini -
vieni con me nel mio castello rosso.
Lì crescono alberi blu
con mele d'oro,
là sogniamo sogni d'argento,
che nessun altro può sognare.
Vieni con me per boschi e colli!
Tienti forte! Afferro le redini,
e tremando il mio cavallo ti rapisce.

l'amore

venerdì 17 giugno 2011





L'Amore va ben oltre le possibilità umane,
esiste da sempre
e non avrà mai fine.


(Mari Fida Moro "La casa dei cento Natali)

I petali e l'oceano di Etty Hillesum (pagine mistiche)

giovedì 16 giugno 2011



Il gelsomino della casa è completamente sciupato
dalla pioggia e dalle tempeste degli ultimi giorni,
i suoi fiori bianchi galleggiano qua e là
sulle pozzanghere scure e melmose
sul basso tretto del garage.
Dentro di me, però, in qualche luogo,
esso continua a fiorire indisturbato,
esuberante e tenero come sempre.
Spande il suo profumo tutt'intorno alla casa,
dove Tu abiti, mio Dio...

Vergine bella di Francesco Petrarca (canzoniere CCCLXVI)

mercoledì 15 giugno 2011



Vergine bella, che di sol vestita,
coronata di stelle, al sommo Sole
piacesti sì. che 'n Te Sua luce ascose,
amor mi spinge a dir di Te parole;
ma non so 'ncominciar senza Tu' aita,
et di Colui ch'amando in Te si pose.
Invoco Lei che ben sempre rispose,
chi la chiamò con fede.
Vergine, s'a mercede
miseria extrema de l'humane cose
già mai Ti volse, al mio prego T'inchina;
soccorri a la mia guerra,
ben ch'i' sia terra, et Tu del ciel regina.

Prego di G. Sacino

domenica 12 giugno 2011



Vieni o Spirito Santo,
vieni senza stancarti
delle nostre resistenze
nè dei nostri rifiuti.
Vieni nella Chiesa
e rendila madre feconda di santi.
Vieni nelle nostre famiglie e
sana gli egoismi che le mortificano,
aprile all'amore
che crea, perdona e salva.
Vieni per i giovani
che cercano amore, lavoro, dignità e
dà loro la forza di lottare
senza soccombere al male
nè svendendo se stessi.
Vieni per i bimbi innocenti,
difendi i loro cuori puri,
i loro sguardi pieni di candore.
Vieni in questa comunità,
distruggi le cattiverie del cuore,
fà che bruciamo d'amore
solo per Gesù e il Suo Vangelo.
Vieni oggi, domani e sempre.
Vieni e il mondo diventerà ancora
il giardino in cui Dio passeggia con l'uomo.
Vieni, Spirito Santo, vieni...
Amen.



martedì 7 giugno 2011


 





Come un albero fiorito che, dopo la primavera, finalmente porta i suoi frutti, perchè tutti ne possiamo godere, così è per il Tempo Liturgico che viviamo in questi giorni: il tempo pasquale, che si conclude donandoci un frutto stupendo: LO SPIRITO SANTO.

ASCENSIONE DEL SIGNORE di G. Sacino

sabato 4 giugno 2011


 




Non riesco, Signore Gesù,
a pensarti lontano
quasi perduto
in cieli infiniti.
Tu varchi gli spazi di Dio,
il Padre Ti accoglie e
sul Tuo corpo glorioso
vede il prezzo del nostro perdono.
La nostra umanità
già cencio di dolore,
sfregiata dalla morte,
or nella gloria in Te dice:
Padre Ti amo.
Gesù asceso al cielo
Tu sei l'uomo nuovo
che lega l'uomo a Dio.
Tu sei Dio d'amore
che vive in ogni uomo.
Questo è il Tuo Vangelo
più urgente che mai
per questa umanità delusa
che corre senza meta.
Fa' che guardando al Cielo,
nostra struggente nostalgia,
gridiamo il Tuo Vangelo
d'amore e di salvezza.
Amen.

Devi essere arrivato in città

mercoledì 1 giugno 2011







Devi essere arrivato in città
lo vedo chiaramente
tutte le case mi stanno sorridendo
hanno capito che ti amo
devi essere arrivato in città
lo vedo dagli alberi del parco
hanno foglie vibranti
ricevono baci dal sole e dal vento
devi essere arrivato in città
perciò questa gioia incredibile
dalla luce e dall'alba
dalle barche a vela e dalla brezza
tutto è diverso oggi
quel che ieri era una lunga serie di case grigie
oggi è dipinta di oro e porpora dal tramonto del sole
quella che ieri era gente qualunque che andava all'autobus o all'auto
oggi sono persone con una vita dentro
ciò che ieri era traffico e frastuono
oggi è il battito del cuore della città
quello grande che fa muovere tutto
In breve tu devi essere arrivato in città.