Sulla riva del fiume di Tagore

Leave a Comment



Sulla riva del fiume
i lavoratori dell'ovest
tagliano la terra
per preparare la fornace.
La loro piccola bambina
va e viene dal molo,
portando piatti, bicchieri,
stoviglie ben lucidate:
viene in fretta, con premura,
cento volte al giorno:
i braccialetti d'ottone
tintinnano battendo
contro i vasi di rame;
occupa così l'intero giorno.
Il piccolo fratellino,
con capo tosato, sporco di fango,
senza vestiti addosso,
come un animale domestico,
la segue
e pieno di pazienza
ai comandi della sorella
si siede in alto sulla riva.
Con l'anfora piena sul capo,
sul fianco sinistro i piatti,
la fanciulla cammina
stringendo con la destra
la mano del bambino.
E' rappresentante della madre
la tanto piccola sorella maggiore,
china sotto il peso del lavoro.

 

Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

0 commenti:

Posta un commento

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...